Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per mercoledì 28

  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
Legenda completa »
Aeronautica militare
Previsioni Meteo a cura
dell'Aeronautica Militare
Previsioni meteo per venerdì 30

Nord

Nuvolosita' diffusa di tipo medio-alto in rapido dissolvimento dalla tarda mattinata


Centro

Le estese velature mattutine di assottiglieranno velocemente durante la prima parte del pomeriggio


Sud

Addensamenti compatti sull'isola e sulle coste tirreniche calabre con possibilita' di qualche piovasco o debole rovescio al mattino su quest'ultime, in miglioramento pomeridiano; cielo generalmente velato altrove seguito da schiarite sempre piu' ampie nella seconda parte della giornata


Temperature

Minime in aumento su aree alpine e prealpine, Liguria, Appennino tosco-emiliano, Umbria e Lazio, in tenue diminuzione sulla Basilicata, senza variazioni di rilievo sulle restanti zone; massime in rialzo su Valle d'Aosta, Piemonte, Trentino-Alto Adige, alpine e preAlpi lombarde e venete, settore appenninico centrosettentrionale, Toscana, Umbria, coste tirreniche meridionali, generalmente stazionarie altrove


Venti

Deboli di direzione variabile, a prevalente regime di brezza, al centro-nord; deboli di maestrale al sud e sulle due isole maggior, con locali rinforzi sul salento

TRAFFICO LIVE, PERCORSI E PEDAGGI
in viaggio
 
Situazione in Europa

O alle ore 24:00 del 28/10/20: diagnosi sinottica su scenario euro-atlantico con evidenza su area nazionale: la vasta depressione di origine artica interessa tutto il comparto settentrionale mentre un cut-off con asse inclinato, molto compresso e con moto retrogrado sta interessando il Mediterraneo centrale e soprattutto la nostra penisola con avvezione di aria polare continentale marittimizzata. Sul medioriente e sull'est europeo persiste un promontorio molto esteso che raggiunge il circolo polare artico mentre sull'atlantico si mantiene ancora un'area di alta pressione; il flusso perturbato tende a scorrere con componente zonale sul medio continente. Per fine giornata il cut-off si sara' spostato sull'egeo, colmandosi velocemente, mentre sull'Italia il geopotenziale tendera' a risalire. A d+1 il promontorio atlantico trasla sull'Europa centrorientale spingendo la depressione verso levante con l'asse che va a posizionarsi tra penisola scandinava e balcani mentre un vortice molto esteso persiste sul sull'atlantico centrosettentrionale. A d+2 rimonta ulteriormente il geopotenziale sull'Europa centrale e sul nostro territorio, con il cuneo del promontorio che si estende ben oltre il mar del nord e la penisola scandinava. Sul medio atlantico si va generando un vortice dal settore meridionale della depressione groenlandese. Un minimo e' anche presente sulla macedonia, interessante tutto il Mediterraneo orientale. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 28 ottobre 2020: deboli fenomeni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle regioni ioniche e sulla Sicilia settentrionale, piu' intense sulla Calabria orientale nel primo pomeriggio, in successivo miglioramento. Venti nordoccidentali moderati, con locali rinforzi, su Calabria, Sicilia e salento. Giorno 29 ottobre 2020: qualche piovasco o debole rovescio possibili al primo mattino su Calabria tirrenica meridionale. Debole ventilazione di maestrale in intensificazione pomeridiana sulla Sardegna. Giorno 30 ottobre 2020: foschie al primo mattino e dalla

Situazione in Italia

Ino alle ore 24:00 del 28/10/20: diagnosi sinottica su scenario euro-atlantico con evidenza su area nazionale: la vasta depressione di origine artica interessa tutto il comparto settentrionale mentre un cut-off con asse inclinato, molto compresso e con moto retrogrado sta interessando il Mediterraneo centrale e soprattutto la nostra penisola con avvezione di aria polare continentale marittimizzata. Sul medioriente e sull'est europeo persiste un promontorio molto esteso che raggiunge il circolo polare artico mentre sull'atlantico si mantiene ancora un'area di alta pressione; il flusso perturbato tende a scorrere con componente zonale sul medio continente. Per fine giornata il cut-off si sara' spostato sull'egeo, colmandosi velocemente, mentre sull'Italia il geopotenziale tendera' a risalire. A d+1 il promontorio atlantico trasla sull'Europa centrorientale spingendo la depressione verso levante con l'asse che va a posizionarsi tra penisola scandinava e balcani mentre un vortice molto esteso persiste sul sull'atlantico centrosettentrionale. A d+2 rimonta ulteriormente il geopotenziale sull'Europa centrale e sul nostro territorio, con il cuneo del promontorio che si estende ben oltre il mar del nord e la penisola scandinava. Sul medio atlantico si va generando un vortice dal settore meridionale della depressione groenlandese. Un minimo e' anche presente sulla macedonia, interessante tutto il Mediterraneo orientale. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 28 ottobre 2020: deboli fenomeni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle regioni ioniche e sulla Sicilia settentrionale, piu' intense sulla Calabria orientale nel primo pomeriggio, in successivo miglioramento. Venti nordoccidentali moderati, con locali rinforzi, su Calabria, Sicilia e salento. Giorno 29 ottobre 2020: qualche piovasco o debole rovescio possibili al primo mattino su Calabria tirrenica meridionale. Debole ventilazione di maestrale in intensificazione pomeridiana sulla Sardegna. Giorno 30 ottobre 2020: foschie al primo mattino e dalla se

Evoluzione

mercoledì 28: Alle ore 24:00 del 28/10/20: diagnosi sinottica su scenario euro-atlantico con evidenza su area nazionale: la vasta depressione di origine artica interessa tutto il comparto settentrionale mentre un cut-off con asse inclinato, molto compresso e con moto retrogrado sta interessando il Mediterraneo centrale e soprattutto la nostra penisola con avvezione di aria polare continentale marittimizzata. Sul medioriente e sull'est europeo persiste un promontorio molto esteso che raggiunge il circolo polare artico mentre sull'atlantico si mantiene ancora un'area di alta pressione; il flusso perturbato tende a scorrere con componente zonale sul medio continente. Per fine giornata il cut-off si sara' spostato sull'egeo, colmandosi velocemente, mentre sull'Italia il geopotenziale tendera' a risalire. A d+1 il promontorio atlantico trasla sull'Europa centrorientale spingendo la depressione verso levante con l'asse che va a posizionarsi tra penisola scandinava e balcani mentre un vortice molto esteso persiste sul sull'atlantico centrosettentrionale. A d+2 rimonta ulteriormente il geopotenziale sull'Europa centrale e sul nostro territorio, con il cuneo del promontorio che si estende ben oltre il mar del nord e la penisola scandinava. Sul medio atlantico si va generando un vortice dal settore meridionale della depressione groenlandese. Un minimo e' anche presente sulla macedonia, interessante tutto il Mediterraneo orientale. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 28 ottobre 2020: deboli fenomeni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle regioni ioniche e sulla Sicilia settentrionale, piu' intense sulla Calabria orientale nel primo pomeriggio, in successivo miglioramento. Venti nordoccidentali moderati, con locali rinforzi, su Calabria, Sicilia e salento. Giorno 29 ottobre 2020: qualche piovasco o debole rovescio possibili al primo mattino su Calabria tirrenica meridionale. Debole ventilazione di maestrale in intensificazione pomeridiana sulla Sardegna. Giorno 30 ottobre 2020: foschie al primo mattino e dall

giovedì 29: Alle ore 24:00 del 28/10/20: diagnosi sinottica su scenario euro-atlantico con evidenza su area nazionale: la vasta depressione di origine artica interessa tutto il comparto settentrionale mentre un cut-off con asse inclinato, molto compresso e con moto retrogrado sta interessando il Mediterraneo centrale e soprattutto la nostra penisola con avvezione di aria polare continentale marittimizzata. Sul medioriente e sull'est europeo persiste un promontorio molto esteso che raggiunge il circolo polare artico mentre sull'atlantico si mantiene ancora un'area di alta pressione; il flusso perturbato tende a scorrere con componente zonale sul medio continente. Per fine giornata il cut-off si sara' spostato sull'egeo, colmandosi velocemente, mentre sull'Italia il geopotenziale tendera' a risalire. A d+1 il promontorio atlantico trasla sull'Europa centrorientale spingendo la depressione verso levante con l'asse che va a posizionarsi tra penisola scandinava e balcani mentre un vortice molto esteso persiste sul sull'atlantico centrosettentrionale. A d+2 rimonta ulteriormente il geopotenziale sull'Europa centrale e sul nostro territorio, con il cuneo del promontorio che si estende ben oltre il mar del nord e la penisola scandinava. Sul medio atlantico si va generando un vortice dal settore meridionale della depressione groenlandese. Un minimo e' anche presente sulla macedonia, interessante tutto il Mediterraneo orientale. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 28 ottobre 2020: deboli fenomeni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle regioni ioniche e sulla Sicilia settentrionale, piu' intense sulla Calabria orientale nel primo pomeriggio, in successivo miglioramento. Venti nordoccidentali moderati, con locali rinforzi, su Calabria, Sicilia e salento. Giorno 29 ottobre 2020: qualche piovasco o debole rovescio possibili al primo mattino su Calabria tirrenica meridionale. Debole ventilazione di maestrale in intensificazione pomeridiana sulla Sardegna. Giorno 30 ottobre 2020: foschie al primo mattino e dall

venerdì 30: Alle ore 24:00 del 28/10/20: diagnosi sinottica su scenario euro-atlantico con evidenza su area nazionale: la vasta depressione di origine artica interessa tutto il comparto settentrionale mentre un cut-off con asse inclinato, molto compresso e con moto retrogrado sta interessando il Mediterraneo centrale e soprattutto la nostra penisola con avvezione di aria polare continentale marittimizzata. Sul medioriente e sull'est europeo persiste un promontorio molto esteso che raggiunge il circolo polare artico mentre sull'atlantico si mantiene ancora un'area di alta pressione; il flusso perturbato tende a scorrere con componente zonale sul medio continente. Per fine giornata il cut-off si sara' spostato sull'egeo, colmandosi velocemente, mentre sull'Italia il geopotenziale tendera' a risalire. A d+1 il promontorio atlantico trasla sull'Europa centrorientale spingendo la depressione verso levante con l'asse che va a posizionarsi tra penisola scandinava e balcani mentre un vortice molto esteso persiste sul sull'atlantico centrosettentrionale. A d+2 rimonta ulteriormente il geopotenziale sull'Europa centrale e sul nostro territorio, con il cuneo del promontorio che si estende ben oltre il mar del nord e la penisola scandinava. Sul medio atlantico si va generando un vortice dal settore meridionale della depressione groenlandese. Un minimo e' anche presente sulla macedonia, interessante tutto il Mediterraneo orientale. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 28 ottobre 2020: deboli fenomeni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle regioni ioniche e sulla Sicilia settentrionale, piu' intense sulla Calabria orientale nel primo pomeriggio, in successivo miglioramento. Venti nordoccidentali moderati, con locali rinforzi, su Calabria, Sicilia e salento. Giorno 29 ottobre 2020: qualche piovasco o debole rovescio possibili al primo mattino su Calabria tirrenica meridionale. Debole ventilazione di maestrale in intensificazione pomeridiana sulla Sardegna. Giorno 30 ottobre 2020: foschie al primo mattino e dalla serata sulla pianura padana

Tendenza

sabato 31: Prevalenza di cielo sereno salvo nebbie al primo mattino su pianura padana, locali annuvolamenti sulla Sicilia nordorientale, sulle coste tirreniche meridionali della Calabria e velature dal pomeriggio su settentrione e Toscana

domenica 1: Velature sottili interesseranno quasi tutto il territorio, con foschie dense o banchi nebbia persistenti sulla pianura padana, sulle coste e nelle aree interne delle regioni centrali tirreniche