Autostrade per l'Italia

Tecne

Tecne SPA società di ingegneria
Invia CV
INVIA IL TUO CV

Società di progettazione ingegneristica e di direzione lavori

Tecne SPA è la nuova società di ingegneria del Gruppo Autostrade per l'Italia. La sua mission specifica è quella di svolgere tutte le attività di progettazione ingegneristica e di direzione lavori necessarie per l'attuazione dell'ingente mole di investimenti del Piano Industriale di Autostrade per l'Italia, che prevede 14, 5 miliardi di euro di investimenti e 7 miliardi di euro di manutenzioni al 2038. Tecne si occuperà di coordinare tutti gli interventi di manutenzione, potenziamento e ammodernamento dei 3000 Km di rete oltre che le attività di ingegneria di infrastrutture strategiche per il Paese - come la Gronda di Genova o il Passante di Bologna

Grazie anche alla collaborazione con Movyon - il polo tecnologico del Gruppo Aspi - Tecne terrà traccia dello stato di salute delle opere della rete autostradale per produrre le attività di progettazione, supervisione e coordinamento lavori, in collaborazione con le Direzioni di Tronco di Autostrade per l'Italia.

Per fare ciò la nuova società punta a una profonda integrazione tra Strutture Centrali e Direzioni di Tronco dislocate sul territorio nazionale, prevedendo due sedi principali (una Roma e una a Milano) e tre ulteriori poli ingegneristici (Genova, Firenze, Pescara).

 

La collaborazione sinergica con Movyon

Tecne lavorerà in stretta sinergia con Movyon, il polo tecnologico del Gruppo ASPI.

Se Movyon si focalizza su tutte le opportunità tecnologiche che possono migliorare ed espandere l'esperienza del viaggio, le priorità di Tecne consistono nel mantenere una infrastruttura fisica sicura, sostenibile e durevole.

Con le sue capacità tecnologiche e di digitalizzazione, Movyon sta creando strumenti che metteranno a disposizione di Tecne quei Big Data che saranno trasformati in Big Knowledge. Il binomio tra ingegneria civile e innovazione-ricerca, assolutamente unico a livello italiano, consentirà di realizzare infrastrutture digitali, smart e sempre più sicure.

collaborazione tecne Movyon
base dati

La collaborazione fra le due società consentirà ad Movyon di accedere a una grande mole di dati già "strutturati", da utilizzare come base di partenza per ricerca e sviluppo.

processo di digitalizzazione

Allo stesso tempo, Tecne potrà digitalizzare completamente i processi di ingegneria, utilizzando l'innovazione tecnologica prodotta da Movyon e applicandola uniformemente sulla rete autostradale.

L'organizzazione in Technical Authorities e Centri di Eccellenza

Tecne si concentra sulla realizzazione e su tutti gli aspetti caratteristici dell'infrastruttura del trasporto lineare attraverso progetti sostenibili e innovativi. L'organizzazione del lavoro delineata per la società è dunque focalizzata sull'eccellenza tecnica e sulla qualità, allo scopo di garantire tempi e costi di realizzazione dei progetti.

Tecne Technical Authorities

Technical Authorities

Al pari delle più importanti società di ingegneria europee, all'interno di Tecne sono già state istituite le Technical Authorities, il cui compito è presidiare la qualità e lo sviluppo delle discipline di ingegneria attraverso l'approfondimento dei temi ingegneristici che si trovano al centro dell'attività del Gruppo, piani di assessment e crescita delle competenze ingegneristiche del personale, collaborazione aperta con Università e centri di ricerca volta ad aggiornare, internazionalizzare ed innovare lo stato dell'arte dell'ingegneria infrastrutturale in generale e del Gruppo Autostrade in particolare.

Tecne Excellence Center

Excellence Center

Le Technical Authorities animeranno anche gli Excellence Center, che rappresentano vere e proprie "scuole di ingegneria" interne, focalizzate sullo studio e sull'impiego delle best practices internazionali in campi specifici e critici della realizzazione e manutenzione delle infrastrutture, a garanzia del ruolo propositivo e primario per Tecne nello sviluppo di soluzioni progettuali sicure, innovative e sostenibili.

I più importanti settori che saranno oggetto di questa attività di sviluppo di competenze ingegneristiche sono:

 
Questo approccio organizzativo faciliterà i flussi e il coordinamento tra le Technical Authority e le strutture di ASPI nel confronto/supporto con il Ministero delle infrastrutture, garantendo un presidio efficace sulla verifica e sulla qualità dei metodi e delle realizzazioni.

Attraverso l'ingegneria, Tecne garantirà la rispondenza delle infrastrutture agli standard normativi, e quindi al presidio della sicurezza delle stesse. Il tema della "sicurezza" torna anche nell'ambito di un'ulteriore responsabilità di Tecne: il coordinamento della sicurezza sul lavoro in fase di esecuzione
Tecne farà parte del processo di rinnovamento di Autostrade nell'ambito HSE e sarà un attore importante nella "rivoluzione culturale" che il Gruppo ha varato per la sensibilizzazione e formazione di tutto il personale verso comportamenti sicuri, in un'ottica di "Zero Infortuni".

TecNeX - il piano di assunzioni di TECNE

TecNeX - il piano di assunzioni di TECNE

Tecne conta ad oggi un organico rilevante: oltre 500 persone tra ingegneri, progettisti, addetti alla direzione dei lavori, tecnici specializzati nel coordinamento della sicurezza.

La società, a partire da gennaio 2021, metterà in campo un rilevante piano di assunzioni, denominato "TecNeX" (acronimo di Tecne NeXt Generation) che porterà l'organico entro il 2024 a oltre 1000 tra ingegneri, ricercatori e scienziati.

CANDIDATI

TECNE - TecNeX -recruiting

Il recruiting sarà svolto in collaborazione con i più autorevoli Poli Universitari italiani, con i quali Tecne manterrà aperto un ampio e costante rapporto di collaborazione tecnico-scientifica e di formazione permanente: in Tecne si formeranno tutti gli ingegneri infrastrutturali del Gruppo Autostrade per l'Italia.

Una volta a regime, la società rappresenterà il più importante polo ingegneristico infrastrutturale italiano: per dimensione, per innovatività, per rilevanza delle attività svolte.

Giovani ingegneri
400
giovani ingegneri
250 figure di coordinamento
250
project managers, planners, procurement e contract managers, site managers e supervisors
160 ingegneri in direzione lavori
160
ingegneri nei team di direzione dei lavori
150 ingegneri in coordinamento della sicurezza
150
ingegneri nei team di coordinamento della sicurezza
120 specialisti di ponti e viadotti
120
specialisti di ponti e viadotti

60 professionisti del BIM
60
professionisti del BIM (Building Information modelling),
40 specialisti di ambiente e territorio
40
specialisti di ambiente e territorio
50 geotecnici e specialisti di gallerie
50
geotecnici e specialisti di gallerie
45 progettisti di viabilità e autostrade
45
progettisti di viabilità e autostrade
60 specialisti di disegno e computi e stime
60
specialisti di disegno, computi e stime

Politiche Aziendali

Politica per la qualità

Tecne opera affinché i propri processi vengano attuati in coerenza con i principi della norma ISO 9001 Sistemi di Gestione per la Qualità e si impegna a riesaminare e se necessario aggiornare periodicamente la propria Politica per la Qualità, per verificarne la congruità con gli obiettivi per la qualità e in modo che sia sempre allineata al contesto in cui Tecne si trova a operare e ai suoi indirizzi strategici, tra i quali l'attitudine al risk based thinking, l'orientamento al cliente, il miglioramento continuo e la soddisfazione delle aspettative degli stakeholder.

Politica integrata ambientale e della salute e della sicurezza sul lavoro

Partendo dall'impegno all'applicazione delle leggi e dei regolamenti che disciplinano le attività presidiate e all'applicazione del presente Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro e Ambiente secondo gli standard internazionali UNI ISO 45001:2018 e UNI EN ISO 14001:2015, Tecne si impegna a raggiungere i più elevati standard di prevenzione, tecnici e procedurali, al fine di evitare infortuni, incidenti e malattie professionali per cause correlate alle attività lavorative, proteggere l'ambiente, prevenendo possibili inquinamenti e minimizzando gli impatti ambientali, attraverso tecniche di progettazione sostenibile. Tecne si impegna inoltre a riesaminare ed eventualmente aggiornare periodicamente la propria Politica integrata ambientale e della salute e della sicurezza sul lavoro, per verificarne la congruità con gli obiettivi ambientali e per la Salute e Sicurezza sul Lavoro, in modo che sia sempre allineata al contesto in cui Tecne si trova a operare e ai suoi indirizzi strategici, tra i quali l'impegno alla protezione dell'ambiente, l'impegno a soddisfare i propri obblighi di conformità, a fornire condizioni di lavoro sicure e salubri, a eliminare i pericoli e a ridurre i rischi, anche nell'ambito dei cantieri di infrastrutture di cui assume il coordinamento della sicurezza, la consultazione e la partecipazione dei lavoratori, nonché una progettazione delle infrastrutture attenta alla sostenibilità, proiettati verso il miglioramento continuo e la soddisfazione delle aspettative degli stakeholder.

Stefano Susani Amministratore delegato

Stefano Susani

Amministratore delegato

Stefano Susani è nato a Vimercate il 29/12/1966 e si è laureato con lode in ingegneria civile strutturale al Politecnico di Milano nel 1992. Ha 28 anni di esperienza nell'ingegneria infrastrutturale e nella consulenza, durante i quali, oltre a tenersi stretto il ruolo di progettista, ha ricoperto ruoli di responsabilità tecnica e manageriale in alcune delle principali società del settore attive in Italia e all'estero (Geodata, Ceas, Technital, MWH Global, Net Engineering e, da ultimo, Autostrade per l'Italia).
Ha partecipato a progetti internazionali e nazionali di infrastrutture negli ambiti dei trasporti, dell'energia, della logistica, dell'ambiente e delle acque. Ricopre ruoli di consigliere nelle commissioni dedicate alle infrastrutture di Assolombarda ed è presidente della Sezione Infrastrutture di Unindustria Roma.

Ennio Cascetta Presidente

Ennio Cascetta

Presidente

Ennio Cascetta è nato a Napoli il 16 dicembre 1953, dal 1986 è professore ordinario di Pianificazione dei Sistemi di Trasporto presso l'Università di Napoli Federico II ed è docente di "Advanced Modelling of Transportation Systems " presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT).

È, inoltre, autore di testi accademici adottati in numerosi Paesi e di oltre 150 lavori pubblicati a livello internazionale.

È stato Presidente di Anas spa, Coordinatore della Struttura tecnica di Missione per l'indirizzo strategico, lo sviluppo delle infrastrutture e l'Alta Sorveglianza del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Amministratore Unico di RAM spa società in house del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Presidente di Metropolitana di Napoli Spa.

È stato Assessore ai Trasporti della Regione Campania dal 2000 al 2010.

È stato coordinatore scientifico per la redazione del Piano Generale dei Trasporti e della Logistica (PGTL) del 2000 e direttore del Secondo Progetto Finalizzato Trasporti del CNR.

È presidente del Cluster Trasporti Italia e Presidente del Consiglio di Amministrazione di TECNE Gruppo Autostrade per l'Italia S.p.A.