Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per venerdì 15

venerdì 15
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
A cura dell'Aeronautica Militare Aeronautica militare

Nord

Cielo prevalentemente sereno su tutte le regioni, con foschie localmente dense e occasionali banchi di nebbi sulle pianure dopo il tramonto e durante la notte

Centro

Su Marche e Abruzzo nuvolosita' variabile con qualche sporadica precipitazione sull'Abruzzo nel pomeriggio e in successivo rapido miglioramento; cielo pressoche' sereno sul resto del centro, con qualche addensamento in piu' nel pomeriggio sulle aree piu' orientali di Umbria e Lazio e con nubi basse in temporaneo aumento tra notte e mattino sulla Sardegna orientale

Sud

Nuvolosita' irregolare a tratti intensa con precipitazioni sparse nel pomeriggio su Molise, Puglia, Campania centro-orientale, Basilicata, Calabria ed est Sicilia ma in rapido miglioramento e con fenomeni isolati che in serata saranno possibili sui settori jonici di Calabria e Sicilia cosi' come sulla Sicilia tirrenica mentre nella notte le precipitazioni, sempre piu' occasionali, saranno possibili solo su est Sicilia e Calabria jonica. Quota neve intorno e oltre 1000 metri sulle aree appenniniche e sui rilievi siciliani

Temperature

Massime in lieve aumento su Sicilia, est Sardegna e settore alpino, in lieve calo sul sud peninsulare e su Abruzzo, Marche e Umbria; minime in calo su est Sardegna, Sicilia e centro-sud peninsulare

Venti

Moderati settentrionali al sud con rinforzi maggiori su regioni adriatiche e aree joniche; da deboli a moderati settentrionali anche al centro con i rinforzi maggiori sulle regioni adriatiche; mediamente deboli variabili al nord

Situazione in Europa

Il flusso perturbato principale scorre con un'ampia ondulazione sul settore centroccidentale europeo delineando una estesa area anticiclonica che intervalla due estese saccature, la prima in discesa dalla groenlandia e protesa fino alle coste atlantiche del marocco, mentre la seconda in discesa dalla Russia siberiana, dalla quale si e' gia' isolato un esteso cut-off, con due distinti centri di massa, e posizionatosi sull'area mediterranea orientale. Nella giornata si assistera' all'isolamento di un cut-off dalla parte meridionale della saccatura atlantica, che andra' a posizionarsi in serata a ridosso del marocco. Nel contempo il minimo sulla penisola balcanica orientale scende di latitudine unendosi a quello preesistente sul Mediterraneo orientale. A d+1 il cut-off sul Mediterraneo orientale scende di latitudine portandosi sul nord-Africa, mentre in area atlantica una nuova saccatura, in discesa dalla groenlandia si porta in fase con il cut-off marocchino che inizia cosi' a traslare verso levante. A d+2 continua la discesa verso sud-est della saccatura atlantica, che in serata finisce per portarsi a ridosso della costa atlantica continentale mentre il cut-off sul nord-Africa trasla gradualmente verso levante. Sul resto dell'area continentale e sul Mediterraneo domina invece un esteso campo di pressioni al suolo alte e livellate per la presenza di un promontorio di origine africana che giunge fino alla scandinavia

Situazione in Italia

Il minimo posizionato sulla parte orientale della penisola balcanica si porta verso sud-ovest fino allo Ionio, interessando le regioni meridionali italiane con un sensibile aumento dell'avvezione fredda, mentre sul resto del paese domina un campo di pressioni al suolo alte e livellate, per la presenza di un promontorio di origine africana che interessa tutta l'area centroccidentale europea. A d+1 il cut-off, ora posizionatosi sull'area mediterranea centrorientale si porta ulteriormente verso sud, lasciando spazio ad una risalita del geopotenziale su tutto il paese. A d+2 domina l'alta pressione su tutto il paese, per la presenza di un esteso promontorio di origine africana, che ora interessa quasi tutta l'area continentale

Evoluzione

venerdì 15: Molte nubi sulle regioni meridionali con piogge o rovesci, da sparsi a diffusi sull'area continentale, in estensione serale alla Sicilia orientale; cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del paese. Venti da moderati a forti da nord-est sulle regioni meridionali, da deboli a moderati da nord-est su quelle centrali, deboli variabili sul resto del paese

sabato 16: Al mattino ancora residui addensamenti compatti sulle regioni meridionali, ma senza fenomeni di rilievo associati; cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del paese. Dal pomeriggio diradamento della nuvolosita' compatta sulle regioni meridionali, con dal tardo pomeriggio cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il paese. Venti ancora da deboli a moderati da nord-est sulle regioni meridionali; deboli variabili sul resto del paese

domenica 17: Cielo sereno o poco nuvoloso salvo addensamenti bassi e stratificati, al primo mattino e dopo il tramonto in pianura padana, accompagnati da foschie dense o locali banchi di nebbia. Dalla serata aumento della nuvolosita' bassa sulle regioni tirreniche peninsulari, ma senza fenomeni di rilievo associati. Venti deboli variabili su tutto il paese, tendenti a disporsi da nord-ovest sulle aree costiere ioniche

Tendenza

lunedì 18: Molte nubi sulle regioni tirreniche e sulla Liguria, senza fenomeni di rilievo associati; poco nuvoloso o velato sul resto della penisola ma con formazioni nebbiose al primo mattino e dopo il tramonto sulla pianura padano veneta

martedì 19: Molte nubi basse e stratificate in pianura padana accompagnate da nebbie fitte; addensamenti compatti sulle regioni tirreniche, accompagnate da deboli piogge sparse, in special modo sulle due isole maggiori; estese velature sul resto del paese