Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per martedì 10

  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
Legenda completa »
Aeronautica militare
Previsioni Meteo a cura
dell'Aeronautica Militare
Previsioni meteo per martedì 10

Nord

Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso


Centro

Molto nuvoloso sulle regioni adriatiche ed Umbria orientale con rovesci sparsi, piu' intensi sul settore sud delle Marche e sull'Abruzzo in graduale attenuazione dal pomeriggio sera ad iniziare dal settore marchigiano, con neve sui rilievi inizialmente a quote superiori ai 1200 mt ma in abbassamento fino agli 800-1000 mt dalla sera; sereno o poco nuvoloso sulla Toscana, Umbria e Lazio; sull'isola molto nuvoloso con rovesci sparsi ed isolati temporali che si attenueranno gradualmente ad iniziare dal settore nordoccidentale per estendersi a tutta l'isola dalla sera con ampie schiarite


Sud

Molto nuvoloso con rovesci e temporali sparsi che insisteranno inizialmente sulle regioni tirreniche, sul Molise, la Sicilia e sull'area garganica per estendersi dal pomeriggio sera sulle restanti aree


Temperature

Minime in deciso calo al centro-nord, stazionarie al sud e sulla Sardegna; massime lieve aumento sulla pianura padana centro-orientale, in generale diminuzione sul resto dell'Italia, piu' decisa sul medio versante Adriatico ed al sud


Venti

Moderati dai quadranti settentrionali al nord, con rinforzi sulla Liguria; moderati o forti da nord al centro; molto forti sulla Sardegna; moderati da nord-est al sud, in aumento in serata

TRAFFICO LIVE, PERCORSI E PEDAGGI
in viaggio
 
Situazione in Europa

Il flusso principale scorre perturbato al di sopra del 45°n, delineando una estesa saccatura che dal circolo polare artico scende fino al Mediterraneo centrale, interessando gran parte dell'area continentale centrale, mentre ad ovest della stessa e' presente un promontorio, sempre di origine atlantica, leggermente tiltato verso est. Durante la giornata si assistera' alla graduale traslazione verso levante della saccatura sull'Europa centrale con ripresa del geopotenziale sull'Italia settentrionale. Per fine scadenza la saccatura subisce un veloce tearoff nella parte terminale sul settore italiano, con isolamento di un minino sul mar libico, con associata avvezione di aria polare continentale, mentre il forte gradiente determina un'intensificazione delle correnti alsuolo. A d+1 il minimo sul mar libico si porta verso est, lasciando spazio alla risalita del geopotenziale su tutto il territorio nazionale, per l'ingresso di un nuovo promontorio di origine atlantica. Anch'esso pero' dalla serata cedera' il passo al passaggio dell'asse freddo di una nuova saccatura, con minimo tra islanda e scandinavia,che apportera' aria notevolmente piu' fredda in quota sul nord-ovest. A d+2 nuova curvatura ciclonica al centro-nord dovuta al passaggio dell'asse della nuova saccatura, accompagnata da moderata avvezione fredda con fenomenologia sparsa, ma debole, prevalentemente nevosa al settentrione. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: evoluzione per il giorno 10 dicembre 2019: al mattino molte nubi compatte sulle regioni adriatiche centromeridionali e su quelle ioniche, con rovesci o temporali da sparsi a diffusi; cielo parzialmente nuvoloso sulla Sardegna, con rovesci o temporali sparsi, in diradamento dal pomeriggio; bel tempo sul resto del paese. Venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche fino a burrasca forte su Liguria e Sardegna; da moderati a forti da nord-est sulle regioni centrali peninsulari, Campania, Molise e Puglia garganica, con rinforzi di burrasca lungo l'area appenninica; da deboli a moderati dai quadranti settentrionali sul resto del nord, con rinforzi al mattino su Alpi e preAlpi; generalmente moderati da nord sul resto del paese. evoluzione per il giorno 11 dicembre 2019: al nord spesse ed estese velature sulle regioni occidentali, in estensione tra pomeriggio e serata al restante settentrione; a tale nuvolosita' saranno associate deboli precipitazioni su settore occidentale, Lombardia ed Emilia-Romagna centroccidentale, nevose oltre i 600-700 metri. Atteso un miglioramento dalla sera al nordovest con ampie schiarite. Al primo mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia sulla pianura padano-veneta. Al centro e Sardegna addensamenti compatti sulle regioni adriatiche, in diradamento dalla tarda mattinata con ampie aperture; altrove all'inizio condizioni di bel tempo, ma con copertura via via sempre piu' consistente attesa tra pomeriggio e serata su Sardegna, Toscana, Marche, Umbria ed alto Lazio con deboli fenomeni associati, piu' frequenti sull'area settentrionale Toscana, dove saranno nevosi sulle relative zone appenniniche oltre i 1000 metri, da fine giornata. Al sud e Sicilia cielo molto nuvoloso su salento, rilievi lucani, Calabria e Sicilia settentrionale con rovesci e temporali sparsi, localmente anche intensi al mattino sulle zone ioniche calabresi, ma in riduzione tra ore pomeridiane e serali; attese deboli nevicate al mattino sull'Appennino calabrese oltre i 1000-1200 metri. Sul restante meridione estesa nuvolosita' poco consistente, ma con schiarite dal pomeriggio su Molise, Campania e Sicilia centromeridionale. Venti moderati da nord-est con rinforzi sulle regioni centrali peninsulari, ma in attenuazione dal pomeriggio; forti con raffichefino a burrasca forte, dai quadranti settentrionali, al sud, in riduzione decisa dalla serata; deboli variabili sul resto del paese. evoluzione per il giorno 12 dicembre 2019: al nord all'inizio cielo molto nuvoloso s

Situazione in Italia

Ino alle ore 24:00 del 10/12/19: diagnosi sinottica su scenario europeo: il flusso principale scorre perturbato al di sopra del 45°n, delineando una estesa saccatura che dal circolo polare artico scende fino al Mediterraneo centrale, interessando gran parte dell'area continentale centrale, mentre ad ovest della stessa e' presente un promontorio, sempre di origine atlantica, leggermente tiltato verso est. Durante la giornata si assistera' alla graduale traslazione verso levante della saccatura sull'Europa centrale con ripresa del geopotenziale sull'Italia settentrionale. Per fine scadenza la saccatura subisce un veloce tearoff nella parte terminale sul settore italiano, con isolamento di un minino sul mar libico, con associata avvezione di aria polare continentale, mentre il forte gradiente determina un'intensificazione delle correnti alsuolo. A d+1 il minimo sul mar libico si porta verso est, lasciando spazio alla risalita del geopotenziale su tutto il territorio nazionale, per l'ingresso di un nuovo promontorio di origine atlantica. Anch'esso pero' dalla serata cedera' il passo al passaggio dell'asse freddo di una nuova saccatura, con minimo tra islanda e scandinavia,che apportera' aria notevolmente piu' fredda in quota sul nord-ovest. A d+2 nuova curvatura ciclonica al centro-nord dovuta al passaggio dell'asse della nuova saccatura, accompagnata da moderata avvezione fredda con fenomenologia sparsa, ma debole, prevalentemente nevosa al settentrione. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: evoluzione per il giorno 10 dicembre 2019: al mattino molte nubi compatte sulle regioni adriatiche centromeridionali e su quelle ioniche, con rovesci o temporali da sparsi a diffusi; cielo parzialmente nuvoloso sulla Sardegna, con rovesci o temporali sparsi, in diradamento dal pomeriggio; bel tempo sul resto del paese. Venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche fino a burrasca forte su Liguria e Sardegna; da moderati a forti da nord-est sulle regioni centrali peninsulari, Campania, Molise e Puglia garganica, con rinforzi di burrasca lungo l'area appenninica; da deboli a moderati dai quadranti settentrionali sul resto del nord, con rinforzi al mattino su Alpi e preAlpi; generalmente moderati da nord sul resto del paese. evoluzione per il giorno 11 dicembre 2019: al nord spesse ed estese velature sulle regioni occidentali, in estensione tra pomeriggio e serata al restante settentrione; a tale nuvolosita' saranno associate deboli precipitazioni su settore occidentale, Lombardia ed Emilia-Romagna centroccidentale, nevose oltre i 600-700 metri. Atteso un miglioramento dalla sera al nordovest con ampie schiarite. Al primo mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia sulla pianura padano-veneta. Al centro e Sardegna addensamenti compatti sulle regioni adriatiche, in diradamento dalla tarda mattinata con ampie aperture; altrove all'inizio condizioni di bel tempo, ma con copertura via via sempre piu' consistente attesa tra pomeriggio e serata su Sardegna, Toscana, Marche, Umbria ed alto Lazio con deboli fenomeni associati, piu' frequenti sull'area settentrionale Toscana, dove saranno nevosi sulle relative zone appenniniche oltre i 1000 metri, da fine giornata. Al sud e Sicilia cielo molto nuvoloso su salento, rilievi lucani, Calabria e Sicilia settentrionale con rovesci e temporali sparsi, localmente anche intensi al mattino sulle zone ioniche calabresi, ma in riduzione tra ore pomeridiane e serali; attese deboli nevicate al mattino sull'Appennino calabrese oltre i 1000-1200 metri. Sul restante meridione estesa nuvolosita' poco consistente, ma con schiarite dal pomeriggio su Molise, Campania e Sicilia centromeridionale. Venti moderati da nord-est con rinforzi sulle regioni centrali peninsulari, ma in attenuazione dal pomeriggio; forti con raffichefino a burrasca forte, dai quadranti settentrionali, al sud, in riduzione decisa dalla serata; deboli variabili sul resto del paese. evoluzione

Evoluzione

martedì 10: Al mattino molte nubi compatte sulle regioni adriatiche centromeridionali e su quelle ioniche, con rovesci o temporali da sparsi a diffusi; cielo parzialmente nuvoloso sulla Sardegna, con rovesci o temporali sparsi, in diradamento dal pomeriggio; bel tempo sul resto del paese. Venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche fino a burrasca forte su Liguria e Sardegna; da moderati a forti da nord-est sulle regioni centrali peninsulari, Campania, Molise e Puglia garganica, con rinforzi di burrasca lungo l'area appenninica; da deboli a moderati dai quadranti settentrionali sul resto del nord, con rinforzi al mattino su Alpi e preAlpi; generalmente moderati da nord sul resto del paese

mercoledì 11: Al nord spesse ed estese velature sulle regioni occidentali, in estensione tra pomeriggio e serata al restante settentrione; a tale nuvolosita' saranno associate deboli precipitazioni su settore occidentale, Lombardia ed Emilia-Romagna centroccidentale, nevose oltre i 600-700 metri. Atteso un miglioramento dalla sera al nordovest con ampie schiarite. Al primo mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia sulla pianura padano-veneta. Al centro e Sardegna addensamenti compatti sulle regioni adriatiche, in diradamento dalla tarda mattinata con ampie aperture; altrove all'inizio condizioni di bel tempo, ma con copertura via via sempre piu' consistente attesa tra pomeriggio e serata su Sardegna, Toscana, Marche, Umbria ed alto Lazio con deboli fenomeni associati, piu' frequenti sull'area settentrionale Toscana, dove saranno nevosi sulle relative zone appenniniche oltre i 1000 metri, da fine giornata. Al sud e Sicilia cielo molto nuvoloso su salento, rilievi lucani, Calabria e Sicilia settentrionale con rovesci e temporali sparsi, localmente anche intensi al mattino sulle zone ioniche calabresi, ma in riduzione tra ore pomeridiane e serali; attese deboli nevicate al mattino sull'Appennino calabrese oltre i 1000-1200 metri. Sul restante meridione estesa nuvolosita' poco consistente, ma con schiarite dal pomeriggio su Molise, Campania e Sicilia centromeridionale. Venti moderati da nord-est con rinforzi sulle regioni centrali peninsulari, ma in attenuazione dal pomeriggio; forti con raffichefino a burrasca forte, dai quadranti settentrionali, al sud, in riduzione decisa dalla serata; deboli variabili sul resto del paese

giovedì 12: Al nord all'inizio cielo molto nuvoloso su levante ligure, Lombardia, Emilia-Romagna e triVeneto con deboli precipitazioni, nevose gia' a quote basse, ma in riduzione dalla tarda mattinata con ampie schiarite pomeridiane; sul restante settentrione iniziali condizioni cielo sereno o poco nuvoloso, ma con nuovo peggioramento atteso da fine giornata sulle regioni occidentali con deboli nevicate sparse da quote di pianura, piu' diffuse sulle aree alpine valdostane e piemontesi. Al primo mattino formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia sulla pianura padana. Al centro molte nubi compatte con deboli precipitazioni associate su regioni tirreniche, Marche ed Umbria, piu' frequenti sulla Toscana settentrionale; i fenomeni saranno nevosi sui relativi rilievi appenninici a partire dai 500-700 metri; dal pomeriggio atteso un miglioramento con estese aperture sulle zone peninsulari, in attesa di una nuova intensificazione della copertura nella sera su Umbria e Toscana con qualche piovasco associato lungo le aree costiere di quest'ultima regione. Copertura consistente anche sui rilievi abruzzesi con deboli piogge al mattino e cielo poco nuvoloso sul resto della regione. Al sud cielo molto nuvoloso su coste della Campania, Basilicata tirrenica, Calabria e nord Sicilia con rovesci e locali temporali, in assorbimento serale sul settore campano; spesse velature sul restante meridione, in temporaneo diradamento dal pomeriggio. Venti forti di maestrale sulla Sardegna con raffiche di burrasca forte; deboli o moderati nordoccidentali su regioni adriatiche e ioniche ulteriori rinforzi dal pomeriggio su bassa Calabria e Sicilia; deboli di direzione variabili altrove

Tendenza

venerdì 13: Moderato maltempo su gran parte del paese con nevicate al nord, anche abbondanti sui rilievi occidentali, e precipitazioni diffuse attese sul settore tirrenico, dove localmente saranno anche temporalesche e di forte intensita'; da fine giornata tendenza a deciso miglioramento al centro-nord peninsulare con esaurimento dei fenomeni e spazi di sereno sulle aree pianeggianti settentrionali e sulle regioni centrali

sabato 14: Tempo che va gradualmente a migliorare con cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il paese, a parte residua fenomenologia sulla catena alpina, Calabria tirrenica e Sicilia settentrionale con estese zone di cielo sereno