cerca
cerca fino alla data

AUTOSTRADE PER L’ITALIA, DIREZIONE DI TRONCO DI GENOVA: NESSUN PROBLEMA DI STATICITA’ RILEVATO DAI CONTROLLI DI SOCIETA’ ESTERNE SUI VIADOTTI ISPEZIONATI OGGI DALLE STRUTTURE TECNICHE DEL MIT. SUBITO ATTIVATE LE ULTERIORI VERIFICHE RICHIESTE DAL DICASTERO. PER IL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI, SU CIASCUN VIADOTTO SARA’ PREDISPOSTA UNA PROCEDURA AUTORIZZATIVA AD HOC SECONDO UN MODELLO DA CONDIVIDERE CON IL MIT

NESSUN PROBLEMA DI STATICITA’ RILEVATO DAI CONTROLLI DI SOCIETA’ ESTERNE SUI VIADOTTI ISPEZIONATI OGGI DALLE STRUTTURE TECNICHE DEL MIT. SUBITO ATTIVATE LE ULTERIORI VERIFICHE RICHIESTE DAL DICASTERO. PER IL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI, SU CIASCUN VIADOTTO SARA’ PREDISPOSTA UNA PROCEDURA AUTORIZZATIVA AD HOC SECONDO UN MODELLO DA CONDIVIDERE CON IL MIT
Genova, 6 febbraio 2020. La Direzione di Tronco di Genova di Autostrade per l'Italia, sulla base delle indicazioni pervenute dall’ufficio ispettivo del MIT in seguito ai sopralluoghi nella rete ligure effettuati oggi, attuerà nelle prossime ore la sospensione temporanea del transito per i soli trasporti eccezionali sui viadotti Campodonico (A12), sullo svincolo di Chiavari (A12), sul Voltri (A10), sul Sori (A12) e sul Recco (A12).

Contestualmente la Direzione di Tronco, in accordo con il Dicastero, individuerà una procedura ad hoc per il rilascio delle autorizzazioni necessarie al transito di ciascun trasporto eccezionale. Tale procedura sarà subito sottoposta all’approvazione del MIT.

In merito allo stato delle opere d’arte delle rete ligure, si evidenzia che sono terminati nel 2019 i controlli su tutti i 510 viadotti di competenza della Direzione di Tronco di Genova, eseguiti da primarie società di ingegneria esterna.

Nel dettaglio delle opere che il MIT ha ispezionato in questi giorni e sulle quali ha posto limitazioni (interdizione ai Trasporti eccezionali e divieto di sorpasso ai mezzi pesanti con obbligo di mantenere una distanza di sicurezza di 50 o 100 metri), la Direzione di Tronco di Genova precisa che sulla A12, il viadotto Campodonico 1 è stato oggetto di asseverazione da parte della società Studio Speri il 3 dicembre 2019, con redazione di Verifica di Sicurezza nei primi giorni di febbraio 2020. I viadotti Campodonico 2 e 3 sono stati oggetto di asseverazione il primo aprile 2019 e i viadotti Campodonico 4 e 5 sono stati oggetto di asseverazione il 2 aprile e il 13 maggio 2019, sempre da parte della società Studio Speri. Si segnala che su tali viadotti è già stato completato il progetto esecutivo per interventi di manutenzione conservativa delle strutture il cui avvio è previsto nell’anno in corso.

Per quanto riguarda lo Svincolo di Chiavari, sempre in A12, l'asseverazione è stata eseguita dalla società Proger il 10 gennaio 2020. In A10, il viadotto Voltri è stato asseverato dalla società Studio Speri il 28 agosto 2019. Su tutti i viadotti citati le due società hanno confermato la sicurezza statica delle strutture, indicando le tempistiche per gli interventi di manutenzione che la Direzione di Tronco ha conseguentemente già programmato.

Certificata la sicurezza statica anche per gli altri due viadotti in A12, il Sori e il Recco, che il MIT aveva ispezionato il 22 gennaio scorso. Il viadotto Sori è stato oggetto di asseverazione da parte di Proger il 26 settembre 2019 ed è appena stato oggetto di un intervento di ripristino all'interno della pila 3, come da indicazioni del MIT. Interventi di manutenzione sono appena terminati anche sul viadotto Recco, il cui rapporto di asseverazione è del 30 dicembre 2019.
Aspi raccoglie l'invito del MIT a eseguire nuovi interventi e ulteriori verifiche nei prossimi 60 giorni e assicura in tal senso massima disponibilità e collaborazione.