Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per sabato 20

domenica 21
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
A cura dell'Aeronautica Militare Aeronautica militare

Nord

Cielo sereno o poco nuvoloso ovunque durante la prima parte della giornata; dal pomeriggio nuvolosita' in aumento dapprima su triVeneto ed Emilia-Romagna con associati locali fenomeni, piu' diffusi su Veneto e Romagna ma in attenuazione nel corso della serata, e poi, in serata, anche su Piemonte e Liguria con rovesci sparsi specie sulle aree confinali

Centro

Iniziali condizioni di bel tempo con poche nubi in intensificazione pomeridiana su Marche ed Abruzzo con associate piogge serali, in successiva estensione al settore appenninico ed a Lazio meridionale

Sud

Annuvolamenti localmente compatti su Sicilia e Calabria con possibilita' di rovesci o temporali dalla mattinata; cielo poco nuvoloso altrove ma con atteso peggioramento gia' dal pomeriggio a partire da Puglia garganica e Molise con l'interessamento anche di Basilicata e Campania nelle ore serali

Temperature

Minime in lieve diminuzione un po' ovunque ad esclusione di Valle d'Aosta e Sicilia dove non sono attese variazioni significative; massime in generale flessione un po' ovunque, piu' sensibile sulle regioni adriatiche

Venti

Deboli di direzione variabile al nord. Inizialmente deboli dai quadranti settentrionali sul resto della penisola con rinforzi su Basilicata e Puglia; seguira' una intensificazione della ventilazione su tutte le regioni adriatiche nel pomeriggio ed in serata anche su quelle tirreniche

Situazione in Europa

L'intero scenario e' caratterizzato da una prevalente circolazione ciclonica con minimi isolati presenti sullo stretto di gibilterra e sui balcani e due ampie saccature a latitudini settentrionali intervallate da un debole promontorio a ridosso della penisola scandinava che ostacola la progressione verso levante della saccatura piu' occidentale. Tuttavia, da ovest si assiste ad un graduale e marcato aumento del geopotenziale con l'ingresso deciso di un promontorio atlantico su gran parte delle aree settentrionali occidentali del continente che con l'azione simultanea dell'altro promontorio provoca dapprima lo stretching di una saccatura secondaria sulla penisola scandinava e successivamente l'isolamento di un minimo sui paesi centrali. A d+1 il suddetto minimo, richiamato dalla circolazione ciclonica presente a latitudini meridionali, assume un moto retrogrado portandosi velocemente verso la penisola italiana dove viene mantenuto particolarmente attivo da flussi freddi in quota di origine artica; nel contempo, il minimo sullo stretto di gibilterra tende ad allontanarsi verso l'atlantico sospinto da un temporaneo rafforzando del campo barico. A d+2 il flusso perturbato principale assume una componente maggiormente zonale delimitando l'area depressionaria a latitudini piu' settentrionali e quella anticiclonica in estensione sino ai confini piu' orientali del continente. In area mediterranea, invece, persistono i due minimi, uno ad ovest della penisola iberica e l'altro sulla Italia a cui e' associata una elevata vorticita' potenziale

Situazione in Italia

Si consolida il campo di pressioni alte e livellate, modulate da una nuova espansione verso levante dell'anticiclone atlantico; dal pomeriggio, tuttavia, il settore nordorientale risentira' dell'approssimarsi del minimo in discesa verso latitudini meridionali. A d+1 il promontorio cede definitivamente per la progressione verso sud est del minimo che si posizionera' sulle regioni centrali dove si denota una marcata vorticita' potenziale. A d+2 proseguira' la progressione del minimo che si portera' sulle regioni meridionali mentre il nord si giovera' di un nuovo consolidamento del geopotenziale in estensione a parte delle aree centrali

Evoluzione

sabato 20: Condizioni di generale stabilita'

domenica 21: Al nord cielo sereno o poco nuvoloso ovunque durante la prima parte della giornata; dal pomeriggio nuvolosita' in aumento dapprima su triVeneto ed Emilia-Romagna con associati locali fenomeni, piu' diffusi su Veneto e Romagna ma in attenuazione nel corso della serata, e poi, in serata, anche su Piemonte e Liguria con rovesci sparsi specie sulle aree confinali. Sulle regioni centrali iniziali condizioni di bel tempo con poche nubi ma in intensificazione pomeridiana su Marche ed Abruzzo con associate piogge serali, in successiva estensione al settore appenninico ed a Lazio meridionale. Al sud annuvolamenti localmente compatti su Sicilia e Calabria con possibilita' di rovesci o temporali dalla mattinata; poco nuvoloso altrove ma con atteso peggioramento gia' dal pomeriggio a partire da Puglia garganica e Molise con l'interessamento anche di Basilicata e Campania nelle ore serali

lunedì 22: Cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso al nord salvo residui annuvolamenti al primo mattino sulle aree piu' occidentali. Molto nuvoloso o coperto sulle regioni adriatiche con precipitazioni da sparse a diffuse specie su Abruzzo, prevalenza di schiarite sulle restanti regioni centrali con temporanei annuvolamenti pomeridiani. Condizioni di generale maltempo al sud con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale localmente di moderata intensita'

Tendenza

martedì 23: Ancora condizioni di maltempo al sud e parzialmente su Abruzzo e Marche meridionale in graduale attenuazione ad esclusione di Calabria e Sicilia dove a fine giornata saranno ancora presenti precipitazioni sparse. Bel tempo sul resto della penisola con transito serale di nubi medio-alte sulle regioni settentrionali

mercoledì 24: Nuvolosita' diffusa sulle zone alpine centrorientali con qualche fiocco di neve sui rilievi confinali; cielo sereno o poco nuvoloso altrove, qualche locale addensamento in piu' su Sicilia settentrionale e Calabria meridionale tirrenica