Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche
prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per domenica 20

domenica 20
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
a cura di Aeronautica militare Centro Meteo Italiano

Nord

Sereno o poco nuvoloso eccetto addensamenti pomeridiani a ridosso delle Alpi orientali dove non si escludono locali precipitazioni, in rapido dissolvimento serale

Centro

Lungo il versante orientale peninsulare parzialmente nuvoloso con addensamenti locali a cui si assoceranno brevi rovesci anche temporaleschi in rapida attenuazio0ne serale ad iniziare dai settori piu' settentrionali; sulle restanti aree e sulla Sardegna prevalenza di cielo sereno eccetto temporanei annuvolamenti pomeridiani sui rilievi laziali

Sud

Parzialmente nuvoloso sul Molise, Puglia garganica ed Appennino campano, con associati rovesci serali; sereno o poco nuvoloso altrove ma con annuvolamenti in estensione dalla sera con associati brevi rovesci anche temporaleschi dalla sera, specie lungo le coste di Puglia, Basilicata e Calabria

Temperature

In generale diminuzione specie lungo il versante Adriatico;

Venti

Moderati settentrionali con rinforzi lungo le aree adriatiche

Situazione in Europa

Una vasta area depressionaria domina su tutto il settore centrosettentrionale dello scenario euroatlantico, alimentata dal flusso principale che risulta fortemente ondulato lungo il meridiano 20°w e che devia verso n sul mar del nord per la presenza del potente e ben stabile promontorio russo. Sull'Europa meridionale invece si rileva la presenza di un campo di alte pressioni molto livellato che comunque avvette aria subtropicale marittima sul continente. La persistenza dell'anticiclone sull'atlantico centrale e sull'Europa meridionale fa traslare le varie depressioni a latitudini subpolari, presentando diverse onde di rossby. Nella traslazione verso levante la depressione scandinava subisce una compressione barica dovuta la blocco del promontorio orientale ed alla spinta anticiclonica atlantica che cosi' devia il flusso principale verso il settore balcanico ed intensifica una tda che raggiunge l'area adriatica centrosettentrionale. Un minimo relativo si va isolando sul mar nero per il potenziamento del campo di massa orientale. Nel corso della giornata il promontorio atlantico si espande progressivamente sull'Europa occidentale comprimendo ulteriormente la saccatura scandinava sempre bloccata ad e. Si rafforza ulteriormente il richiamo di aria calda ed umida su tutto il settore meridionale. Un minimo relativo si genera tra egitto e cipro, con moderata tda associata, entrando in fase con la saccatura scandinava ed il minimo ucraino per fine giornata. A d+1 la nuova depressione atlantica si avvicina velocemente alle coste irlandesi, spinta dal ramo meridionale del getto polare, mentre si approfondisce la saccatura su tutto il settore centrorientale europeo fino alle coste libico-egiziane e sull'Europa sudoccidentale si stabilizza nuovamente il promontorio africano. A d+2 il minimo atlantico raggiunge durante la seconda parte della giornata le isole britanniche, mentre la saccatura scandinava influenza l'Europa orientale fino al mar nero; si consolida ulteriormente il promontorio africano sul settore centroccidentale del continente e del Mediterraneo

Situazione in Italia

Continua lo stretching della saccatura ed il tilting del suo asse verso se, mentre quasi tutto il territorio viene investito dal flusso principale che acquisisce componente nordoccidentale, determinando nel contempo una flessione del campo termico. A d+1 rimonta il campo del geopotenziale sulla penisola anche se permane un flusso prevalentemente nordoccidentale a causa della persistenza della saccatura sul settore balcanico. A d+2 ulteriore intensificazione del geopotenziale con condizioni decisamente stabili un po' ovunque, seppur ancora con presenza del flusso nordoccidentale in quota su gran parte del settentrione e sul settore Adriatico; anche il campo termico tende gradualmente a risalire al centro-nord

Evoluzione

domenica 20: Residua fenomenologia al primo mattino sulle aree costiere adriatiche settentrionali e sull'Emilia-Romagna in trasferimento alle regioni centrali sempre adriatiche con interessamento marginale anche dell'Umbria, ma con fenomenologia in indebolimento. Qualche debole precipitazioni in serata anche sulle regioni meridionali adriatiche e poi su quelle ioniche. Venti moderati su Sardegna ed alto Adriatico e dal tardo pomeriggio anche sule restanti coste adriatiche e sulla Sicilia

lunedì 21: Qualche residuo piovasco sulla Sicilia settentrionale e sulle regioni ioniche, ma in deciso miglioramento serale. Ancora ventilazione moderata settentrionale su Sardegna orientale, Campania e su gran parte delle regioni ioniche

martedì 22: Al nord condizioni di bel tempo, salvo addensamenti consistenti sui rilievi del triVeneto e su quelli lombardi, in grado di dar luogo ad isolati rovesci pomeridiani; attesa qualche nube, ma poco consistente anche su Appennino e tra basso Veneto e Romagna. Al centro e sulla Sardegna cielo generalmente sereno o poco nuvoloso. Al sud e sulla Sicilia addensamenti compatti tra Calabria meridionale e Sicilia con occasionali, deboli rovescio e qualche temporale, in graduale miglioramento a partire dalle ore pomeridiane, eccezion fatta per la porzione sudorientale dell'isola dove nuvolosita' e fenomeni si attarderanno fino alle prime ore notturne; ampio soleggiamento sulle restanti aree peninsulari

Tendenza

mercoledì 23: Ampio soleggiamento su tutte le regioni, salvo addensamenti compatti nelle ore pomeridiane sui rilievi alpini maggiori e sulla Sicilia sud-orientale in grado di dar luogo a debolissimi rovesci o locali temporali pomeridiani

giovedì 24: Addensamenti compatti sui rilievi di confine con associati piovaschi, deboli rovesci o temporali; condizioni di bel tempo altrove con velature anche compatte in transito diurno sulle restante settentrione e sulla Toscana