Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche
prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per martedì 22

martedì 22
fascia oraria:
Zoom 
per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto   
Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi  PuntoBlu 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia

Nord

Nuvolosita' irregolare con ampie schiarite alternate ad addensamenti piu' compatti sui settori alpini centro orientali associati ad isolati rovesci o temporali. Qualche isolato piovasco sara' possibile sulle Alpi occidentali e sulla Romagna. In serata temporanea attenuazione di nubi e fenomeni con annuvolamenti sparsi che rimarranno soprattutto sulla Romagna dove tenderanno ad intensificarsi

Centro

Parzialmente nuvoloso sulla Sardegna con possibilita' di isolate deboli piogge sulla parte occidentale dell'isola e su quella nord orientale; instabilita' diffusa sulle restanti regioni con rovesci ed isolati temporali soprattutto fra Umbria, Lazio e Abruzzo; generale attenuazione delle nubi e delle precipitazioni durante la sera-notte con nuove nubi in intensificazione al mattino sulle Marche accompagnate da rovesci e temporali sparsi

Sud

Molto nuvoloso su Campania, aree tirreniche di Basilicata e Calabria, Molise e Puglia garganica con rovesci e temporali sparsi. Qualche schiarita sulle aree ioniche con tendenza a nuovo aumento delle nubi in nottata con rovesci e temporali in mattinata sul salento. Addensamenti nuvolosi interesseranno anche le aree tirreniche e occidentali della Sicilia con occasionali piovaschi e con ampie schiarite sul resto dell'isola

Temperature

Minime senza notevoli variazioni sulle due isole maggiori, in aumento sulle regioni peninsulari centro settentrionali, in lieve diminuzione sul resto del paese

Venti

Moderati nord occidentali su Sardegna e Sicilia con rinforzi localmente consistenti; deboli o moderati occidentali sulle regioni meridionali peninsulari in rotazione dai quadranti settentrionali; deboli in prevalenza dai quadranti settentrionali sulle altre regioni

Situazione in Europa

Sullo scenario europeo si evidenziano perfettamente tre minimi ben distinti: il primo sull'alto atlantico, il secondo sul Mediterraneo centrale ed il terzo sul Russia settentrionale. Tra di essi si sviluppano dei promontori interciclonici dei quali il piu' consistente e' quello che dalla penisola iberica si estende fino alla scandinavia e che funge da blocco all'espansione orientale della depressione atlantica, intorno alla quale scorre il flusso principale che si presenta con direttrice sudoccidentale a lambire le coste irlandesi; sul Mediterraneo invece un flusso derivato viaggia con competente decisamente zonale. A d+1 la momentanea espansione dell'anticiclone sull'Europa settentrionale fa ridurre sia il minimo atlantico sia quello Mediterraneo, che tende cosi' a traslare lentamente verso levante. A d+2 le depressioni entrano in fase, isolando l'area anticlonica sulla scandinavia ed instaurando cosi' un flusso zonale sul Mediterraneo

Situazione in Italia

Persiste una circolazione depressionaria su tutto il territorio che tende a traslare lentamente verso levante; durante il suo cammino il sistema frontale ad essa associato continua ad invorticarsi intervallando fasi di spiccata instabilita' a momenti di stasi dinamica. A d+1 la lieve progressione del minimo in quota dal centro Italia verso l'egeo e' seguita da una lieve ripresa del campo barico che attenuera' temporaneamente l'instabilita' sulle regioni centrosettentrionali tirreniche in attesa di un impulso retrogrado serale che, associato al contrasto termico tra i vari strati atmosferici, determinera' un intensificazione dell'attivita' convettiva sul nord-ovest. A d+2 anche se il minimo, durante la sua traslazione verso levante, si sara' colmato, il flusso zonale che si instaurera' su territorio avra' comunque un'ondulazione prettamente ciclonica, mantenendo elevate condizioni di instabilita' specie sul nord-ovest

Evoluzione

martedì 22: Alternanza di schiarite ed annuvolamenti sulle regioni settentrionali ma con episodi temporaleschi su tutto l'arco alpino e tra basso Veneto e Romagna soprattutto nel pomeriggio. Condizioni di tempo instabile anche sulle altre regioni, maggiormente accentuata durante le ore pomeridiane, con rovesci e temporali sparsi piu' persistenti lungo i settori costieri tirrenico ed Adriatico. Ventilazione nordoccidentale sostenuta sulla Sardegna in attenuazione dal tardo pomeriggio

mercoledì 23: Ancora estese condizioni di instabilita', specie durante il pomeriggio, in graduale attenuazione dalla serata su gran parte delle regioni ad esclusione del nord-ovest quando i rovesci ed i temporali tenderanno ad intensificarsi

giovedì 24: Maltempo diffuso al nord, specialmente settore centroccidentale, in attenuazione serale; rapida intensificazione dei fenomeni, invece, sulle regioni centromeridionali tirreniche ed appenniniche dalla tarda mattinata. Tempo relativamente piu' stabile sul versante del medio e basso Adriatico

Tendenza

venerdì 25: Condizioni di maltempo al nord, all'inizio cielo sereno o poco nuvoloso altrove con nuvolosita' ad evoluzione diurna ed associate precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, in formazione durante le ore centrali della giornata; ampie schiarite dalla sera

sabato 26: Addensamenti compatti sulle regioni settentrionali con rovesci e temporali diffusi, specialmente settore occidentale, in estensione pomeridiana al centro e successivamente al sud peninsulare, rimanendo fuori Sicilia, Calabria e Puglia meridionale