Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche
prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per giovedì 18

venerdì 19
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
a cura di Aeronautica militare Centro Meteo Italiano

Nord

Addensamenti compatti con nevicate sulla Valle d'Aosta e sulle aree alpine di confine di nord Piemonte, Lombardia e alto adige; sereno o poco nuvoloso sul resto del nord ma con nubi basse via via piu' consistenti ma innocue su Liguria di levante e, a partire dal settore appenninico, anche sull'Emilia-Romagna

Centro

Estesa nuvolosita' bassa su centro-nord Toscana in rapida estensione al resto della regione gia' tra pomeriggio e sera, con qualche isolata precipitazione gia' dal tardo pomeriggio sulle aree centro-settentrionali; ampio e prevalente soleggiamento sul resto del centro ma con nubi basse in rapido aumento gia' nel pomeriggio sulla Sardegna e, da ovest, su Lazio, Umbria e settori piu' occidentali di Marche e Abruzzo, con qualche isolato e debole piovasco dal tardo pomeriggio sul Lazio meridionale e dalla sera anche sul settore centrale mentre sporadici deboli precipitazioni non sono da escludere gia' nel corso del pomeriggio sulle aree piu' settentrionali della Sardegna

Sud

Ampio e prevalente soleggiamento su tutte le regioni ma con nubi basse in rapido aumento gia' nel pomeriggio sulla Campania e dal taro pomeriggio/sera anche sulle aree occidentali di Calabria, Basilicata e Molise, con isolate deboli precipitazioni dalla sera sulla Campania, mentre sul resto del nord permarra' il cielo poco nuvoloso salvo nubi in transito nella notte su Puglia e resto del Molise

Temperature

Massime in aumento su Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige e settore alpino di Piemonte e Lombardia, in generale calo sul resto del territorio specie regioni centro-meridionali peninsulari; minime senza variazioni di rilievo su Sicilia e pianura padano-veneta, in deciso aumento sul resto d'Italia

Venti

Moderati occidentali sulle regioni centro-meridionali con rinforzi su Sardegna, nord Toscana e regioni peninsulari del medio-basso Tirreno; deboli meridionali sulla Liguria con locali rinforzi sul settore est, mediamente deboli occidentali al nord con rinforzi sud-occidentali sull'Emilia-Romagna, in rotazione dai quadranti settentrionali dal primo mattino su Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia

Situazione in Europa

Un'estesa area depressionaria interessa gran parte dello scenario, richiamando aria polare marittima, mentre sull'atlantico centromeridionale e' presente un ampio anticiclone che si contrappone anche sul Mediterraneo. Tra le due configurazioni scorre il flusso principale perturbato che, a causa del forte gradiente barico, scorre con direttrice nw-se ad elevatissima intensita', che si riflette anche al suolo. Sul marocco infine si rileva la presenza di un cut-off, ormai isolato. Per fine scadenza il promontorio si espande ulteriormente verso l'Europa centrale mentre si sposta verso levante, determinando un cut-off della porzione meridionale della saccatura, che interessera' il Mediterraneo orientale. Il cut-off marocchino invece entra in fase con un nuovo asse derivante sempre dalla depressione islandese. A d+1 si completa e si esaurisce il cut-off sulla turchia, mentre si approfondisce la nuova saccatura atlantica che mantiene attivo ancora il minimo tra marocco ed algeria, con un asse che per fine giornata si dispone tra l'Europa centrale e l'Africa settentrionale. Il promontorio si stabilizza sul Mediterraneo centrorientale e sull'Europa centromeridionale. A d+2 la saccatura trasla il suo asse sul Mediterraneo centrale, interessando poi anche il settore orientale europeo, mentre si assiste ad una decisa ripresa del geopotenziale sulla porzione piu' occidentale del continente per una nuova espansione verso levante dell'anticiclone atlantico

Situazione in Italia

La ripresa del geopotenziale sul territorio e' sempre piu' forte, mentre il gradiente barico tende gradualmente ad allascarsi, determinando anche una graduale attenuazione dell'intensita' delle correnti nordoccidentali. Per fine giornata, l'instaurazione del promontorio sul Mediterraneo determinera' una zonalizzazione del flusso principale, con una moderata ripresa del campo termico. A d+1 il geopotenziale risulta in diminuzione dalla seconda parte della giornata per il veloce approssimarsi della nuova saccatura che dal mar del nord si estende fino al settentrione, caratterizzando anche la curvatura del campo barico al centro. Il flusso si mantiene cosi' zonale. A d+2 la saccatura interessa gran parte dell'area nazionale con il veloce transito in giornata di due distinti assi, in attesa di una decisa ripresa del geopotenziale sul settore piu' occidentale del paese dalle ore serali

Evoluzione

giovedì 18: Moderate precipitazioni nevose al di sopra dei 900-100 metri sulle aree alpine occidentali e sulla Valle d'Aosta; rovesci dal pomeriggio/sera su nord Toscana e tra basso Lazio e nord Campania; dal pomeriggio rinforzi del vento da ovest su Toscana, Marche, Sardegna e rilievi dell'Appennino centromeridionale

venerdì 19: Nevicate deboli ma diffuse sulla Valle d'Aosta e sui rilievi alpini piemontesi; deboli precipitazioni, anche convettive, sulle regioni centrali e su quelle meridionali tirreniche in estensione dal pomeriggio/sera anche ad Umbria e Marche. Ventilazione moderata dai quadranti occidentali al centro-sud con rinforzi decisi su coste toscane, Sardegna e crinali dell'Appennino centromeridionale

sabato 20: Deboli precipitazioni convettive al mattino al centro-sud, ma in rapido assorbimento dal pomeriggio; nevicate diffuse sui rilievi alpini e prealpini oltre i 600-700 metri, con quantitativi moderati dalla tarda mattinata sui rilievi piemontesi oltre i 500-700 metri ed abbondanti sulla Valle d'Aosta occidentale; dalla sera quota neve in rialzo a 1200-1300 metri sul settore nordoccidentale. Sempre nelle prime ore serali nuovo peggioramento al centro-sud con deboli precipitazioni sparse, piu' diffuse e localmente anche a carattere temporalesco sulla Toscana e rilievi sardi. Ventilazione dai quadranti occidentali: debole al nord con tendenza a deciso rinforzo dal pomeriggio su levante ligure e rilievi dell'Emilia-Romagna; da debole a moderata al centro-sud e fino a forte dal pomeriggio sulla Toscana e dalla sera su coste laziali e campane, nonche' sui rilievi marchigiani ed abruzzesi

Tendenza

domenica 21: Addensamenti compatti su aree alpine e prealpine con nevicate associate, anche abbondanti sulla Valle d'Aosta; molte nubi sulle regioni centrali adriatiche, su quelle meridionali e sulla Sicilia tirrenica, con rovesci o temporali sparsi, in attenuazione dal pomeriggio sul settore centrale e dalle ore serali anche al meridione; poco nuvoloso sul resto del paese, ma con copertura in aumento dalla serata su aree pianeggianti della Lombardia e del triVeneto, Emilia-Romagna e sul centro peninsulare

lunedì 22: Molte nubi al centro-nord e regioni tirreniche meridionali con nevicate sparse sulle Alpi e con rovesci sulla Sardegna e tra Calabria meridionale e Sicilia nordorientale; cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del territorio, con velature estese dal pomeriggio sul settore meridionale adriaitico