Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche
prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per lunedì 5

martedì 6
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi  PuntoBlu 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
a cura di Aeronautica militare Centro Meteo Italiano

Nord

Molto nuvoloso su Emilia Romagna e Liguria con possibilita' di isolati piovaschi su quest'ultima. Poche nubi sulle restanti zone. In nottata formazione di nebbie diffuse sulle aree pianeggianti

Centro

Nuvoloso sulla Sardegna con piogge sul settore orientale, in intensificazione dalla notte. Nuvolosita' variabile su Marche e alta Toscana. Sereno altrove, ma con nubi in aumento sul settore tirrenico dalla tarda serata. Nottetempo formazione di isolati banchi di nebbia nelle vallate

Sud

Temperature

051200 dalle 12:00/utc di oggi, lunedi' 05 dicembre 2016, alle ore 06. 00/utc di domani, martedi' 06 dicembre 2016, sull'Italia si prevede nord: molto nuvoloso su Emilia Romagna e Liguria con possibilita' di isolati piovaschi su quest'ultima. Poche nubi sulle restanti zone. In nottata formazione di nebbie diffuse sulle aree pianeggianti. Centro e sardegna: nuvoloso sulla Sardegna con piogge sul settore orientale, in intensificazione dalla notte. Nuvolosita' variabile su Marche e alta Toscana. Sereno altrove, ma con nubi in aumento sul settore tirrenico dalla tarda serata. Nottetempo formazione di isolati banchi di nebbia nelle vallate. Sud e sicilia: molte nubi su Sicilia e salento con isolati piovaschi. Poco nuvoloso sul resto del meridione, con nuvolosita' medio-alta in aumento dalla notte. Temperaturesenza variazioni significative

Venti

Deboli variabili al nord con rinforzi da nord-est sulla Liguria; moderati da nord-est sulle zone ioniche; sud-orientali sul resto del paese, moderati localmente forti su Sardegna e Sicilia occidentale, deboli o moderati sulle rimanenti regioni con rinforzi su Sicilia e coste tirreniche

Situazione in Europa

Un'ampia area anticiclonica permane sull'Europa centroccidentale anche se sono ben evidenti una prima debole saccatura tra la penisola iberica ed il marocco ed una seconda, decisamente piu' profonda, con centro di massa sul mar nero e che influenza l'area egea. A quest'ultima e' associata una decisa avvezione di aria polare marittima continentalizzata che raggiunge il Mediterraneo. Il flusso perturbato si presenta con componente zonale sul medio atlantico; divergendo rapidamente origina due rami ben distinti: il principale che segue il bordo anticiclonico superiore flettendo in corrispondenza della penisola scandinava ed il secondario che invece ruota intorno alla saccatura marocchina e scorre poi sulle coste africane. Per fine giornata si intensifica il nuovo promontorio atlantico che si estende fin sulla groenlandia mentre la saccatura orientale permane sul bassopiano sarmatico, ma influenzando anche il campo barico sul Mediterraneo centroccidentale seppur con gradiente molto lasco. A d+1 il promontorio atlantico si stabilizza sul settore centroccidentale, facendo traslare lentamente verso levante la saccatura russa, ma mantenendo sempre una certa influenza sul Mediterraneo centroccidentale. Tale situazione intensifica il gradiente ed anche il flusso su gran parte dell'Europa. A d+2 il promontorio atlantico si espande ulteriormente verso levante interessando tutta l'Europa centroccidentale e da fine scadenza parte di quella orientale; tale espansione fa si che si completi lo stretching della saccatura orientale russa con l'isolamento nell'entroterra tra algeria e tunisia di un minimo in quota che continua quindi ad influenzare il Mediterraneo meridionale

Situazione in Italia

Mentre permangono pressioni alte e livellate su gran parte del territorio, la debole curvatura ciclonica in quota legata alla saccatura orientale ed il contemporaneo afflusso nei bassi strati di correnti meridionali mantengono una moderata instabilita' sulle due isole maggiori e sul settore ionico. A d+1 si evidenzia maggiormente la parte terminale della saccatura sulle regioni meridionali con circolazione moderata nei bassi strati dai quadranti orientali e fenomeni convettivi diffusi sulle due isole maggiori, mentre il nord-ovest viene sempre piu' influenzato dal promontorio in avvicinamento. A d+2 ad una decisa ripresa del geopotenziale al nord e su buona parte delle regioni centrali, si contrappone la presenza del minimo in quota che si andra' gradualmente ad isolare nell'entroterra tra tunisia ed algeria, determinando ancora condizioni moderatamente instabili su Sicilia e settore ionico

Evoluzione

lunedì 5: Fenomeni temporaleschi sulle due isole maggiori, specialmente versante orientale e sulle aree ioniche, in intensificazione serale sulla Sardegna. Nebbie ancora diffuse sulla pianura padano-veneta e sulle Marche

martedì 6: Al nord cielo limpido e terso ovunque con nebbie diffuse sulla pianura padano-veneta in parziale attenuazione durante le ore centrali della giornata. Nuvolosita' diffusa e compatta sulla Sardegna con precipitazioni sparse, piu' decise ed a prevalente carattere di rovescio o temporale sul settore orientale dell'isola, dove localmente assumeranno anche carattere intenso; ampi spazi di sereno su tutte le regioni peninsulari con spesse velature in allontanamento dal pomeriggio su Lazio ed Abruzzo; foschie dense sulle regioni adriatiche al mattino e dopo il tramonto. Al sud estese nubi medio-alte sulla Campania in graduale dissolvimento dalla tarda serata; cielo molto nuvoloso o coperto altrove con piogge diffuse, rovesci e temporali su Sicilia e dal pomeriggio sulla Calabria; i fenomeni risulteranno localmente anche intensi dalla sera sulla Sicilia orientale; attese deboli precipitazioni sparse anche sulla Basilicata e Puglia centro-meridionale. Venti deboli orientali con locali rinforzi sulle due isole maggiori e sulle aree costiere tirreniche centromeridionali; deboli di direzione variabile sul resto del territorio

mercoledì 7: Al nord cielo sereno o temporaneamente velato ovunque con foschie dense e locali banchi di nebbia sulla pianura padano-veneta in attenuazione durante le ore centrali della giornata. Al centro ancora nuvolosita' diffusa sulla Sardegna orientale e meridionale con residue piogge associate, in successiva attenuazione; nubi meno significative anche sulle restanti aree dell'isola, ma con ampi spazi di sereno dal pomeriggio; bel tempo sulle aree tirreniche peninsulari; molte nubi compatte sulle regioni del versante Adriatico con deboli precipitazioni al mattino tra Marche meridionali ed Abruzzo. Al sud cielo molto nuvoloso su Sicilia e Calabria con rovesci e temporali sparsi, localmente anche intensi al mattino sul settore orientale dell'isola; dalla serata tendenza ad attenuazione delle precipitazioni; estesa nuvolosita' medio-alta sulle restanti regioni ioniche, in graduale dissolvimento dalla serata; poche nubi altrove, con addensamenti compatti sui rilievi appenninici e tra Molise e Puglia settentrionale, con deboli piogge associate su quest'ultime regioni al primo mattino. Ventilazione deboli di direzione variabile al nord; da debole a moderata dai quadranti orientali sulle due isole maggiori e sulle aree costiere tirreniche centromeridionali, con locali, ulteriori rinforzi sulla Sicilia meridionale; deboli orientali sulle restanti aree peninsulari

Tendenza

giovedì 8: Persistono molte nubi sulle regioni ioniche con fenomeni a prevalente carattere di rovescio o temporale e localmente anche a carattere intenso su Sicilia e Calabria con particolare riferimento ai settori orientali; dal pomeriggio tendenza ad attenuazione dei fenomeni sulla Sicilia; bel tempo altrove con velature sulle aree alpine e locali innocui addensamenti su Marche ed Abruzzo; in serata aumento dalla nuvolosita' sulla Sardegna orientale; nebbie diffuse sulla pianura padano-veneta in parziale attenuazione durante le ore centrali della giornata

venerdì 9: Ancora maltempo su Sicilia e Calabria con rovesci e temporali localmente intensi sui versanti ionici, ma in decisa attenuazione dalla serata; ampio soleggiamento altrove, salvo nubi compatte sulla Sardegna meridionale ed orientale e transito di ampie velature al centro-sud peninsulare; ancora presenza di nebbie sulla pianura padano-veneta e Marche