Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche
prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per mercoledì 22

mercoledì 22
fascia oraria:
Zoom 
per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto   
Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi  PuntoBlu 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia

Nord

Molte nubi su Valle d'Aosta e sui versanti nord dell'arco alpino con precipitazioni sparse; le precipitazioni riguarderanno prevalentemente i versanti esteri mentre sui settori centro orientali dell'arco alpino interesseranno il territorio italiano in maniera piu' diffusa con abbassamento della quota neve fino a 1200-1400 metri ed interessamento parziale delle aree prealpine del triVeneto a fine giornata; alternanza di schiarite ed annuvolamenti in transito su Emilia Romagna e restanti aree del triVeneto con possibili piogge anche sulle aree pedemontane e di pianura dalla nottata; prevalenza di cielo sereno sul resto di Piemonte e Lombardia e sulla Liguria

Centro

Molto nuvoloso sulle regioni adriatiche e sull'Umbria con rovesci o temporali sparsi anche grandinigeni. Tendenza in nottata ad attenuazione di nubi e fenomeni salvo persistenza di pioggie e locali rovesci lungo la fascia costiera di Marche ed Abruzzo. Nubi irregolari sulla Sardegna con addensamenti piu' diffusi sul versante occidentale dell'isola, dove potra' arrivare qualche isolato rovescio; nuvolosita' variabile su Lazio e Toscana con alternanza di schiarite ed annuvolamenti ma con scarsa probabilita' di precipitazioni

Sud

Molte nubi su gran parte del meridione peninsulare con rovesci sparsi e possibili temporali con grandine specie su Molise, Puglia garganica, Campania, Basilicata tirrenica, Sicilia settentrioanle e Calabria. Schiarite sul resto dell'isola

Temperature

Minime in ulteriore diminuzione al centro sud e sulla pianura padana; in lieve aumento sulle aree montuose di Piemonte e Lombardia, senza variazioni di rilievo altrove

Venti

Venti in generale forti o molto forti dai quadranti settentrionali su gran parte del paese con rinforzi di burrasca sulla Sicilia e sulle aree costiere tirreniche e dell'Adriatico centro meridionale e fino a burrasca forte, localmente tempesta, sulla Sardegna

Situazione in Europa

Lo scenario europeo e' caratterizzato da una estesa area depressionaria sul settore settentrionale del continente con tre centri di massa, mentre la restante parte vede la presenza di un promontorio che si interpone a due altri minimi l'uno posizionato sul mar atlantico e l'altro sul Mediterraneo orientale. Gradualmente uno dei tre centri massa settentrionali, attualmente posizionato sui paesi bassi, tende ad approfondirsi ulteriormente sprofondando sul Mediterraneo centrale e trainando al suo seguito aria molto fredda di origine polare. A d+1 l'espansione del promontorio interciclonico situato sulla penisola iberica verso l'area scandinava favorisce lo stretching della saccatura con isolamento del minimo tra Italia e paesi balcanici, che restera' particolarmente attivo anche per il continuo impulso fornitogli da un forte flusso settentrionale sia nei bassi strati che nella media troposfera. A d+2 prosegue la rimonta del geopotenziale verso la penisola scandinava che determina un graduale spostamento verso levante del vortice dall'area ionica verso quella egea

Situazione in Italia

Sull'Italia il campo di massa risulta in graduale diminuzione per effetto della progressione verso latitudini piu' meridionali del minimo sui paesi bassi. Si configura, in tal modo, una ondulazione sempre piu' pronunciata sul settore settentrionale della penisola con successivo cut off ed isolamento del minimo. Associato a tale spostamento aria molto fredda di origine polare invadera' l'intera penisola causando estese condizioni di instabilita' anche per la coesistenza di ventilazione molto forte nei bassi strati. Tale ventilazione da un lato sara' garante di bel tempo per foehn al nord e dall'altro lato inneschera' fenomeni violenti anche a carattere grandinigeno sulle regioni adriatiche. A d+1 l'azione del cut-off persiste sulle regioni centro meridionali con la back band occlusion particolarmente attiva sulle regioni del medio e basso settore Adriatico mentre il flusso nordoccidentale decisamente sostenuto amplifichera' le precipitazioni sul settore tirrenico meridionale. Dalla seconda parte della giornata pur in presenza di un gradiente ancora sostenuto si assistera' ad una generale attenuazione della ventilazione ad iniziare dalle regioni piu' a nord. A d+2 la ripresa del geopotenziale sulle regioni settentrionali e su gran parte di quelle centrali favorira' la ripresa di una stabilita' delle condizioni del tempo, mentre sul resto della penisola, pur se in modo piu' attenuato, sara' ancora attivo il cut off con ventilazione sostenuta sull'area adriatica e con lo sviluppo di fenomeni orografici che riguarderanno anche l'area tirrenica tra Sicilia e Calabria

Evoluzione

mercoledì 22: Residui precipitazioni sulle regioni adriatiche caratterizzate da rovesci e locali temporali che si manifesteranno anche sotto forma grandinigena. Sul basso Tirreno, dove la discontinuita' del campo del vento tendera' a produrre linee di sviluppo in prossimita' delle coste, sara' in grado anche qui di generare fenomeni convettivi con interessamento dell'immediato entroterra della Campania, Basilicata e Calabria e della parte piu' settentrionale della Sicilia. Venti forti su gran parte delle regioni con condizioni di mareggiate lungo le coste esposte in particolar modo per la Sardegna

giovedì 23: Precipitazioni diffuse e localmente intense sia sulle regioni del medio Adriatico che su quelle del basso Tirreno. I fenomeni attesi in area adriatica saranno amplificati dalla back band occlusion, mentre la recrudescenza delle precipitazioni sulle zone tirreniche sara' determinata dal sostenuto flusso da nordovest. Graduale attenuazione della ventilazione ad iniziare dalle regioni piu' settentrionali

venerdì 24: Condizioni di tempo stabile al nord e sulle regioni centrali tirreniche, ancora tempo instabile sul resto della penisola con fenomeni su aree costiere adriatiche centro meridionali, Sicilia e Calabria ma saranno piu' piu' consistenti su queste ultime. Attenuazione nel corso della serata

Tendenza

sabato 25: Ampie schiarite al nord con temporanei passaggi nuvolosi sulle aree orientali. Al centro saranno ancora le regioni adriatiche a risentire della presenza di piu' nubi e qualche pioggia mentre quelle tirreniche e la Sardegna vedranno spazi sereni decisamente ampi. Annuvolamenti sparsi al sud, localmente piu' compatti a ridosso delle aree appenniniche con occasionali fenomeni sulla Sicilia tirrenica e sulla Calabria ionica

domenica 26: Giornata all'insegna della variabilita' con locali addensamenti associati a deboli piogge sparse sulle regioni meridionali, specie su salento