Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche
prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per giovedì 24

a cura di Aeronautica militare Centro Meteo Italiano

Nord

Ampie schiarite sui settori centro occidentali; mentre qualche addensamento potra' interessare al pomeriggio i settori nord-orientali e le aree alpine centro orientali, ma con scarsa possibilita' di precipitazioni. Durante la notte ed al primo mattino foschie localmente dense sulle zone pianeggianti

Centro

Nuvolosita' diffusa su Marche ed Abruzzo, con possibilita' di isolate precipitazioni, localmente anche a carattere di rovescio o temporale nel primo pomeriggio, ma rapido diradamento di nubi e fenomeni dal tardo pomeriggio ad iniziare dalle aree costiere; prevalenti schiarite sul resto del centro, ma con nubi in aumento durante le ore pomeridiane su aree interne ed appenniniche, ove non si escludono brevi rovesci pomeridiano, in rapido esaurimento serale

Sud

Ampie schiarite interesseranno la Sicilia centro-meridionale le aree costiere della Campania, mentre annuvolamenti anche intensi sulle restanti aree, con possibilita' di piovaschi o locali rovesci durante le ore pomeridiane, tendenza, tuttavia, nel corso della sera ad un veloce diradamento delle nubi ed esaurimento dei fenomeni, solo i settori tirrenici di Calabria e Basilicata durante la notte vedranno una residua nuvolosita'

Temperature

Massime in generale lieve aumento, piu' marcato sulle regioni centrali tirreniche, sulla Sicilia e sull'Emilia-Romagna. minime prevalentemente stazionarie

Venti

Deboli variabili al nord; moderati settentrionali sulle regioni adriatiche centro meridionali, da deboli a localmente moderati sul resto del centro sud dai quadranti occidentali, ma in rotazione da sud sulla Sardegna e sulla Liguria nella serata

Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia

Situazione in Europa

Il flusso perturbato principale scorre mediamente con componente meridiana risultando caratterizzato da un'ampia saccatura in pieno atlantico, appena a ridosso del continente europeo, parzialmente ostacolata nella sua traslazione verso levante dalla presenza di una vasta area anticiclonica che si spinge fino alla groenlandia al traverso dell'Europa centro settentrionale. Tale configurazione costringe il getto polare a portarsi dapprima bel al di sopra del 60° n per poi flettere verso l'entroterra russo scorrendo lungo il bordo orientale del sopra citato promontorio. Piu' a meridione, inizialmente alimentato da un ramo secondario del getto, risulta evidente un cut-off sul settore compreso tra area balcanica e Mediterraneo centrale tendera' a coinvolgere piu' direttamente l'egeo e le aree ioniche a fine giornata. A d+1 sotto la spinta del ramo meridionale del getto la saccatura atlantica fara' il suo ingresso sul Mediterraneo evolvendo rapidamente in cut-off che andra' a posizionarsi le due isole maggiori a fine scadenza. Il minimo principale, invece, tendera' a rimanere localizzato in prossimita' delle isole britanniche. A d+2 situazione quasi stazionaria con il minimo atlantico e la saccatura ad esso connessa posizionati tra isole britanniche e francia, impediti nella loro traslazione verso levante dalla decisa presenza dell'area anticiclonica sul centro-nord Europa. Il cut-off presente sul Mediterraneo centrale tendera' a portarsi piu' direttamente sulle aree ioniche

Situazione in Italia

Il cut-off tra Mediterraneo centrale ed aree balcaniche influenza piu' direttamente le regioni adriatiche mentre la temporanea presenza di un promontorio interciclonico genera condizioni decisamente piu' stabili tra le isole maggiori e tutte le regioni ponente. A fine giornata la spinta meridiana della saccatura atlantica favorira' un ulteriore temporaneo aumento del geopotenziale sul Mediterraneo centrale con il cut-off costretto a traslare verso il mar egeo. A d+1 rapida evoluzione della saccatura in cut-off sulla Sardegna in rapida traslazione verso la Sicilia e il Tirreno meridionale. Piu' lasco il campo sulle regioni settentrionali dove l'instabilita' sara' accentuata soprattutto sui rilievi durante le ore centrali e pomeridiane della giornata. A d+2 cut-off sulle regioni centro-meridionali e parziale rimonta del geopotenziale sulla Sardegna dove il gradiente barico al suolo risulta pero' inizialmente ancora sostenuto. Nella notte graduale traslazione della saccatura atlantica verso levante che coinvolgera' parzialmente le regioni nordoccidentali

Evoluzione

giovedì 24: Geopotenziale in graduale aumento con stabilizzazione delle condizioni anche se con residua nuvolosita' sulle regioni adriatiche e meridionali. Annuvolamenti ad evoluzione diurna sulle zone montuose con possibili rovesci sui rilievi appenninici e parzialmente su quelli alpini soprattutto centro-occidentali

venerdì 25: Fenomenologia sparsa sui rilievi del nordovest, Appennino settentrionale e nelle zone interne del centro e del sud durante le ore piu' calde della giornata. Peggioramento invece piu' diffuso sulla Sardegna, gia' nella prima parte della giornata, con precipitazioni che tenderanno ad assumere anche carattere temporalesco dal primo pomeriggio sempre durante le ore pomeridiane la nuvolosita' ed i fenomeni collegati al cut-off sulla Sardegna si spingeranno verso est raggiungendo l regioni tirreniche centrali e meridionale e la Sicilia. Ventilazione moderata meridionale al centro-sud, tendente a ruotare dai quadranti occidentali sulla Sardegna dove risulteranno particolarmente sostenuti a fine giornata

sabato 26: Fenomeni ad evoluzione diurna sulle zone alpine e su quelle appenniniche settentrionali, mentre il maltempo, almeno fino alle ore pomeridiane, interessera' soprattutto le regioni centrali e meridionali anche sottoforma temporalesca. Migliora sulla Sardegna. Venti ancora sostenuti tra le due isole maggiori e basso Tirreno

Tendenza

domenica 27: Nuovo deciso peggioramento al centro nord con precipitazioni sempre piu' diffuse, anche a carattere di temporale che dal pomeriggio-sera si estenderanno anche all'intero sud

lunedì 28: Parziale miglioramento al nordovest ed ancora moderato maltempo sul resto del settentrione, al centro ed in forma piu' attenuata sulle regioni meridionali peninsulari. Bello sulla Sardegna