Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche
prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per giovedì 5

giovedì 5
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi  PuntoBlu 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
a cura di Aeronautica militare Centro Meteo Italiano

Nord

Nuvolosita' variabile, con addensamenti anche consistenti su Piemonte, Liguria ed Emilia-Romagna e prevalenti schiarite sulle restanti regioni, con possibilita' di qualche breve rovescio sui rilievi emiliano-romagnoli nel primo pomeriggio ma in successivo rapido miglioramento e con cielo che diventera' generalmente sereno o poco nuvoloso in serata

Centro

Ampie e prevalenti schiarite sulla Sardegna, con velature in arrivo nella notte; sulle regioni peninsulari si avra' una nuvolosita' irregolare temporaneamente intensa e che potra' dar luogo ad isolati rovesci o temporali fino le ore serali su Toscana, Umbria, lazio-specie aree interne ed appenninicheed aree appenniniche di Marche ed Abruzzo, con qualche fenomeno che localmente potrebbe sconfinare fino in prossimita' delle coste laziali e della Toscana meridionale ma con situazione in successivo rapido miglioramento con schiarite sempre maggiori

Sud

Ampio e prevalente soleggiamento sulla Sicilia; nuvolosita' irregolare anche intensa sul resto del sud con isolati rovesci o temporali tra pomeriggio e prima serata e che saranno piu' probabili sui rilievi molisani e su Campania, Basilicata e calabria: generale miglioramento serale con schiarite sempre piu' ampie seppur con qualche fenomeno che potrebbe permanere anche in tarda serata sulla Calabria

Temperature

Massime in calo anche deciso al nord ed in misura minore su Toscana, Marche ed Umbria, senza variazioni sulle rimanenti regioni; minime in aumento su Veneto e Trentino-Alto Adige, stazionarie sul resto d'Italia

Venti

Moderati settentrionali sulle regioni centro-meridionali adriatiche e lungo i versanti jonici peninsulari; da deboli a moderati dai quadrati orientali sulla Sardegna; deboli settentrionali con locali rinforzi sulle restanti regioni centro-meridionali e su Liguria, Emilia-Romagna e coste di Veneto e Friuli-Venezia Giulia; deboli variabili o dai quadranti settentrionali sul resto del nord

Situazione in Europa

Un esteso anticiclone con asse disposto tra il Mediterraneo occidentale e la scandinavia continua interessare l'Europa occidentale; sul suo bordo piu' ad ovest e' presente il minimo islandese, con un vortice secondario a ridosso delle coste del portogallo meridionale; ad est domina il minimo sulla pianura russa e la saccatura ad essa associata che interessa l'area compresa tra il mar nero e l'egeo e la turchia settentrionale, influenzando piu' marginalmente ancora l'area adriatica con una lieve tda in quota. A fine scadenza continua l'influenza del minimo su tutta l'area centrorientale del Mediterraneo con il disturbo in quota che si porta sul meridione italiano, mentre ad occidente la saccatura atlantica, con il nucleo freddo sempre a ridosso delle isole britanniche, raggiunge la parte piu' meridionale della penisola iberica. A d+ la saccatura atlantica trasla verso levante portando il suo asse tra le coste marocchine e la spagna, con la debole anomalia in quota ad essa associata che per fine giornata raggiunge le coste atlantiche della francia, mentre un nuovo vortice si va ad isolare al largo delle coste occidentali europee; il promontorio dispone il suo asse tra la tunisia e la scandinavia, mentre per fine scadenza l'area depressionaria piu' ad est, con moto retrogrado, porta il minimo dalla Russia verso l'Europa centrorientale, con ulteriori disturbi freddi in quota che interesseranno le coste balcaniche, l'egeo ed il Mediterraneo orientale. A d+2 il nuovo minimo atlantico, in fase con la saccatura islandese, si porta per fine scadenza a ridosso delle coste portoghesi; nello stesso tempo l'area di alta pressione presente al bordo orientale della saccatura, per fine giornata risulta sostanzialmente divisa in due parti dall'azione del minimo presente sull'Europa sudorientale, con un anticiclone centrato sull'area baltica, e un promontorio che seppur indebolito, che ancora interessa il Mediterraneo centrale

Situazione in Italia

La continua spinta anticiclonica verso levante investe appieno le regioni occidentali, mentre si mantengono ancora relativamente attive correnti cicloniche sul versante orientale, con il passaggio di una debole tda in quota che interessera' dapprima il nord-est ed il settore Adriatico e quindi, dal pomeriggio, le regioni centromeridionali peninsulari con deboli fenomeni convettivi associati. A d+1 ancora deboli correnti cicloniche con infiltrazioni di aria fredda in quota tra le estreme regioni nordorientali e il Mare Adriatico, mentre sul resto del paese si affermano condizioni di stabilita' per il consolidamento del promontorio con asse ormai tra la Sardegna e l'Italia settentrionale. A d+2 il promontorio sul Mediterraneo centrale e' eroso nel suo bordo occidentale dalla progressione verso levante della saccatura atlantica, con deboli correnti a curvatura ciclonica che interessano sopratutto l'area tirrenica compresa tra le due isole maggiori

Evoluzione

giovedì 5: Condizioni di bel tempo su gran parte della penisola; nel pomeriggio aumento della copertura compatta sui rilievi alpini e sulle aree peninsulari con deboli fenomeni pomeridiani, localmente anche temporaleschi tra Abruzzo, Lazio e nord Campania ed anche tra bassa Campania, Basilicata tirrenica e Calabria centrosettentrionale, ma in rapido miglioramento durante la serata. Velature dalla serata sui settori piu' meridionali delle due isole maggiori. Ventilazione da debole a localmente moderata dai quadranti settentrionali al centro-sud peninsulare e Sicilia; debole, localmente moderata orientale sulla Sardegna

venerdì 6: Ancora condizioni di tempo stabile e soleggiato con transito di velature sulle regioni tirreniche, anche estese dal pomeriggio sulle due isole maggiori; nel pomeriggio aumento della nuvolosita'' cumuliforme sulle aree interne peninsulari e a ridosso dell'arco alpino con deboli piovaschi pomeridiani associati e qualche rovescio piu' consistente sulle aree appenniniche centromeridionali; miglioramento in serata. Ventilazione moderata orientale sulla Sardegna; debole settentrionale, tendente a divenire variabile altrove

sabato 7: Al nord nuvolosita'' in graduale aumento ad iniziare dalle regioni occidentali in successiva estensione al resto del settentrione. Le nubi, dapprima medio-alte stratiformi, tenderanno a farsi piu' consistenti su Piemonte, localmente su Liguria e su tutte le zone alpine e saranno associate a piogge sparse o locali rovesci, un po' piu' consistenti nel pomeriggio sui rilievi nordorientali, ma che si attenueranno per fine giornata. Sulla Sardegna nuvolosita'' sempre piu'' diffusa e compatta con piogge e locali temporali specie sul settore centro-meridionale dell'isola; le nubi tenderanno ad interessare anche il centro peninsulare e produrranno piogge o rovesci nelle zone interne tra tarda mattinata e primo pomeriggio per poi successivamente attenuarsi. Al meridione iniziali ampi spazi sereni su tutte le regioni peninsulari ma con tendenza ad aumento delle nubi ad iniziare dai settori tirrenici. Si trattera' di nuvolosita' estesa ma poco consistente che solo localmente, specie nelle zone interne di Campania e Molise, sara' associata a deboli piovaschi durante le ore pomeridiane. Anche sulla Sicilia le nubi saranno all'inizio abbastanza estese e poco compatte ma tenderanno ad intensificarsi apportando piogge o rovesci sparsi dal pomeriggio sul settore centro-occidentale dell'isola. Ventilazione deboli orientale al nord; di provenienza meridionale sul resto del paese; moderati intorno est sulle due isole maggiori

Tendenza

domenica 8:

lunedì 9: 00 tempo previsto sull'Italia per dopodomani, sabato 07 maggio 2016, e per i successivi quattro giorni sabato 07/05/16: nord: nuvolosita' in graduale aumento ad iniziare dalle regioni occidentali in successiva estensione al resto del nord. Le nubi, dapprima medio-alte stratiformi, tenderanno a farsi piu' consistenti su Piemonte, localmente su Liguria e su tutte le zone alpine e saranno associate a piogge sparse o locali rovesci, anche temporaleschi sui rilievi alpini piu' orientali, ma che si attenueranno per fine giornata. Centro e sardegna: nuvolosita' sempre piu' diffusa e compatta sulla Sardegna con piogge diffuse e locali temporali, specie sul settore centro-meridionale dell'isola; le nubi tenderanno ad interessare anche il centro peninsulare e produrranno piogge o rovesci nelle zone interne tra tarda mattinata e primo pomeriggio per poi successivamente attenuarsi. Sud e sicilia: iniziali ampi spazi sereni su tutte le regioni peninsulari ma con tendenza ad aumento delle nubi ad iniziare dai settori tirrenici. Si trattera' di nuvolosita' estesa ma poco consistente che solo localmente, specie nelle zone interne di Campania e Molise, sara' associata a deboli piovaschi durante le ore pomeridiane. Anche sulla Sicilia le nubi saranno all'inizio abbastanza estese e poco compatte ma tenderanno ad intensificarsi apportando piogge o rovesci sparsi, localmente anche temporaleschi, dal pomeriggio sul settore centro-occidentale dell'isola. Temperature: minime in aumento un po' ovunque, con valori piu' elevati sulle regioni di nordovest; massime in sensibile diminuzione su Sardegna e Sicilia occidentale; in genere stazionarie sul resto del territorio ad eccezione delle regioni adriatiche centromeridionali dove risulteranno in tenue rialzo. Venti: deboli orientali al nord e sulle regioni centromeridionali adriatiche; di provenienza meridionale sul resto del paese in genere deboli, tendenti a divenire moderati sulla Sicilia; moderati sudorientali sulla Sardegna con locali, temporanei rinforzi. Mari: da molto mossi a temporaneamente agitati al largo, fino al pomeriggio, il mar e canale di Sardegna; da mossi a molto mossi il Tirreno meridionale settore ovest e lo stretto di Sicilia; da poco mossi a mossi i settori occidentali del Mar Ligure, del Tirreno e dello Ionio; poco mossi i rimanenti mari. Domenica 08/05/16: situazione che tende rapidamente a migliorare sulle due isole maggiori con le ultime precipitazioni in mattinata; nuvolosita' variabile sul resto del territorio con ampie schiarite, ma anche con locali e temporanei rovesci nelle zone interne del centro, e sui rilievi alpini e liguri solo durante il pomeriggio. Lunedi' 09/05/16: ampi spazi sereni al sud e sulla Sicilia con transito di spesse velature; sul resto del paese tendenza all'arrivo di nuvolosita' diffusa accompagnata da deboli precipitazioni sparse al nordovest e da qualche piovasco pomeridiano sui rilievi alpini centrorientali e su quelli appenninici centrosettentrionali