Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per domenica 24

lunedì 25
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
A cura dell'Aeronautica Militare Aeronautica militare

Nord

Cielo parzialmente nuvoloso con nubi piu' consistenti sulle aree montuose dove si manifesteranno rovesci sparsi ed isolati temporali. In serata nuvolosita' e fenomeni tenderanno ad attenuarsi sulle regioni occidentali mentre continueranno ad insistere sia sui rilievi che sulle aree pianeggianti del triVeneto. Durante la notte poi, i suddetti fenomeni tenderanno ad interessare anche la parte piu' settentrionale e il settore costiero dell'Emilia-Romagna

Centro

Sereno o poco nuvoloso per nubi medio-alte sulle regioni peninsulari con qualche annuvolamento in piu' sul settore appenninico ma con bassa probabilita' di brevi rovesci pomeridiani tra Lazio e Abruzzo. Torna il sereno quasi ovunque dopo il tramonto mentre in nottata il cielo iniziera' a coprirsi a partire dalle aree piu' a nord. Nuvolosita' irregolare sulla Sardegna con rovesci o temporali sparsi che nel pomeriggio interesseranno le aree interne dell'isola mentre in serata insisteranno sul settore meridionale

Sud

Molto nuvoloso o coperto su Sicilia e Calabria con rovesci sparsi ed isolati temporali; sereno o poco nuvoloso sul resto del meridione con qualche temporaneo annuvolamento pomeridiano sui rilievi appenninici e velature su Campania e Molise

Temperature

Massime in diminuzione su settore alpino, regioni di nord-ovest, isole maggiori, aree costiere tirreniche; stazionarie sul resto del paese. Minime in calo al nord-est, Sicilia e Sardegna; in lieve rialzo sulle regioni centrali; senza variazioni di rilievo al sud

Venti

Da deboli a moderati nord-orientali sul sud peninsulare. Deboli variabili al nord con qualche rinforzo di scirocco sulle coste dell'alto Adriatico. A prevalente regime di brezza sulle altre regioni

Situazione in Europa

Lo scenario sinottico sull'Europa si presenta ancora caratterizzato da due estesi promontori, il primo, di origine africana, interessante la penisola iberica e la gran bretagna, ed il secondo sul bassopiano sarmatico, intervallati da una vasta saccatura con centro di massa sulla scandinavia settentrionale e protesa fino al Mediterraneo centrorientale; in area atlantica, legato ad una depressione in uscita dal canada, e' presente un minimo che staziona al largo del portogallo. Il flusso principale e' fortemente perturbato dalle due onde planetarie, fino a acquisire direttrice meridiana sul continente, mentre un ramo del getto subtropicale alimenta il minimo atlantico. Per fine giornata si assiste ad una compressione della saccatura continentale che e' soggetta ad una prima fase di cut-offing sulla penisola scandinava ad opera congiunta dell'espansione dei due promontori, con il centro di massa che scende verso le repubbliche baltiche, mentre rimane completamente isolata l'ull sull'oceano a causa della traslazione verso levante dell'onda depressionaria ex-canadese. A d+1 l'intenso flusso meridiano da n creatosi sul bordo orientale del promontorio europeo genera, insieme al blocco da parte di quello russo, uno stretching del cut-off succitato, con un approfondimento in area mediterranea centrale e contemporanea genesi di un minimo dinamico relativo sullo Ionio. Anche l'ull tende gradualmente a colmarsi sempre sul vicino atlantico. A d+2 la situazione di blocco che si viene a creare determina un progressivo depauperamento del cut-off che continua ad interessare la fascia centromeridionale europea, mentre la potenza dei due promontori impediscono la discesa verso latitudini inferiori della fascia depressionaria polare

Situazione in Italia

L'Italia risulta interessata da una circolazione ciclonica dovuta al minimo baltico che si estende fino al Mediterraneo centrale. La spinta del promontorio genera, durante la seconda parte della giornata, un flusso decisamente piu' meridiano, con contemporanea risalita del geopotenziale soprattutto sul nord-ovest. A d+1 il promontorio occidentale continua la sua opera di spinta verso levante della depressione europea con contemporaneo stretching della stessa e genesi di un minimo dinamico localizzato sullo Ionio che determina condizioni di instabilita' diffusa sulle relative regioni, mentre il geopotenziale risale sul nord-ovest e sul settore tirrenico. A d+2 la persistenza del minimo in loco continua a mantenere una circolazione ciclonica su gran parte della nazione, con correnti prevalentemente settentrionali

Evoluzione

domenica 24: Deboli precipitazioni convettive interesseranno le aree alpine, quelle prealpine occidentali ed orientali, il settore appenninico settentrionale, le due isole maggiori e la Calabria meridionale, con loro attenuazione solamente dal tardo pomeriggio-prima serata

lunedì 25: Deboli fenomeni di tipo termoconvettivo sul nord-est e sulle due isole maggiori al mattino, con valori leggermente superiori sulla Sicilia orientale, in estensione a quasi tutto il centro, all'Emilia-Romagna ed alla Calabria meridionale; rapido miglioramento serale

martedì 26: Ancora deboli precipitazioni, sempre a prevalente carattere di rovescio o temporale, al sud e sulle regioni centrali adriatiche, in attenuazione serale. Qualche sporadico episodio precipitativo possibile anche sul settore alpino durate il pomeriggio. Vento rafficato al sud, specie settore Adriatico e ionico calabrese

Tendenza

mercoledì 27: Addensamenti compatti sulle regioni ioniche e del basso Adriatico con deboli fenomeni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, localmente piu' intensi sull'entroterra calabrese, in miglioramento serale; cielo sereno o poco nuvoloso sul restante territorio, con qualche nube in piu' sui rilievi alpini e prealpini durante le ore centrali della giornata quando si potranno avere anche dei piovaschi o deboli rovesci

giovedì 28: Cielo molto nuvoloso o coperto su nord-ovest, Toscana ed Emilia-Romagna con piogge, rovesci o temporali, piu' diffusi ed intensi sulla Liguria e sul basso Piemonte; sereno o poco nuvoloso sul resto del paese. Dal pomeriggio il maltempo, in forma piu' attenuata, si trasferira' su Toscana ed alto Lazio, mentre si assistera' ad un aumento di nuvolosita' sul triVeneto con associati locali rovesci e temporali dalla sera