go top
cerca
cerca fino alla data

 

AUTOSTRADE, TASSO LORDO 10,21% HA AVUTO IMPATTO IRRILEVANTE SU TARIFFE NUOVA PROPOSTA 2018-22 RIDUCE IL TASSO AL 5,4% DOPO LE TASSE

Roma, 28 agosto 2018 - Il rendimento lordo del 10,21% contenuto nella convenzione di Autostrade per l'Italia e pari al 6,85% dopo le tasse è stato calcolato sulla base delle delibere Cipe vigenti e fissato a metà 2012 per il quinquennio 2013-2017 nei periodi di tassi più elevati (il btp decennale medio 2012 è stato pari al 5,69%, con un rendimento per l'investitore di circa il 5%, al netto delle imposte).

Tale tasso del 10,21% remunera solo gli investimenti richiesti dallo Stato dopo il 2008, che oggi sono di importo trascurabile. Tale remunerazione ha avuto dunque un impatto irrilevante sulle tariffe (meno di 0,05% all'anno dal 2008 ad oggi).

Per il quinquennio 2018-2022, la proposta di aggiornamento del Piano Finanziario presentato da Autostrade in applicazione della direttiva Cipe prevede una remunerazione al 7,61% lordi, che corrisponde a un 5,4% dopo le tasse.

Tali rendimenti sono basati su principi di calcolo – costo medio ponderato del capitale - comuni a tutte le utilities.