Autostrade per l'Italia

Comunicati stampa corporate

cerca fino alla data

AUTOSTRADE PER L’ITALIA CELEBRA LA GIORNATA NAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA SULLE DONNE CON GLI STUDENTI DEL LICEO CROCE ALERAMO


Roma, 25 novembre – In occasione della Giornata Nazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne Autostrade per L’Italia, ha portato in scena, al liceo Croce Aleramo tre monologhi, tratti dallo spettacolo “1522 No Violenza sulla Donna” di Pina Debbi, con la collaborazione delle attrici Tiziana Sensi e Francesca Innocenti, e la partecipazione della dottoressa Maria Grazia Aurilio.
Allo spettacolo hanno assistito oltre agli studenti dell’istituto anche il presidente e l’assessore all’Istruzione del IV Municipio, Massimiliano Umberti e Annarita Leobruni, il Direttore Human Capital Organization and HSE, Gianluca Orefice, la responsabile del Walfare, Diversity e Inclusion di Autostrade per l’Italia, Alessia Ruzzeddu, e la dirigente scolastica del liceo, Teresa Luongo. Al termine della rappresentazione si è aperto un dibattito con i ragazzi per illustrare il fenomeno, attraverso i dati che purtroppo registrano anche nel 2021 un aumento dei femminicidi soprattutto in ambiente domestico, dato amplificato dalla pandemia che ha completamente stravolto le modalità di lavoro. Ai ragazzi è stato rappresentato anche l’impegno delle aziende, come Autostrade per l’Italia, per incidere sulla cultura del rispetto, dell’inclusione e dell’affermazione delle donne in tutti i contesti sociali, nell’obiettivo di raggiungere la parità di genere.

Si è trattato di tre letture che rientrano in un insieme di storie scritte con la formula del monologo interiore ma nello stesso tempo sono un corpo unico: le vittime raccontano i loro percorsi mentali, le ansie, le dinamiche del rapporto uomo donna che ancora oggi, XXI secolo, è trasversale.
I monologhi disegnano il paradigma e le tipologie delle violenze subite dalle donne e indagano anche il ruolo dell’uomo nelle sue tante facce: da carnefice ad individuo dall’identità smarrita, da compagno che si sente tradito e sconcertato per i comportamenti del suo genere, fino assassino che prima rifiuta di ammettere il suo gesto e poi prende coscienza e arriva a investigare su se stesso.

“Autostrade per l’Italia ritiene l’investimento nella sfera del sapere un elemento imprescindibile ed abilitante per rendere sostenibile il nostro sviluppo e quello della comunità che ci circonda. Per questo abbiamo deciso di lanciare il progetto Autostrade del Sapere una piattaforma di conoscenza condivida tra il nostro mondo e quello universitario e scolastico. Abbiamo l’ambizione di gettare le basi per sostenere l’educazione scolastica di base, coltivare nuovi mestieri e tutelare quelli esistenti coinvolgendo al contempo gli studenti in programmi di cittadinanza attiva per favorire la diffusione di valori etici inclusivi e orientati al rispetto dei diritti umani. “ Questa la dichiarazione di Alessia Ruzzeddu Resp Welfare Diversity & Inclusion Management che sottolinea l’impegno della sua struttura nel portare avanti un dialogo attivo e costante con le scuole soprattutto quelle dei territori attraversati dalla nostra rete con i quali intendiamo rafforzare il nostro legame anche grazie a queste iniziative.
L’iniziativa, organizzata con il Patrocinio del IV Municipio, rientra nell’ambito del programma “Fare Di +” dedicato alla diversità e all’inclusione, una struttura dedicata ai temi della Diversità, Equità e Inclusione (DE&I) rappresenta il segnale concreto della nuova vision e dell’impegno di ASPI per una sostenibilità sociale, non solo ambientale, per attrarre, motivare e valorizzare le persone nel perseguimento degli obiettivi del Piano Industriale. E’ stato inoltre istituito un Comitato Bilaterale con le organizzazioni sindacali per sviluppare politiche ed iniziative di tutela ed inclusione delle diversità.