Menù
Autostrade per Genova / Iniziative per Genova

Iniziative per Genova

14 Agosto 2018 - 14 Agosto 2019

 

 

Di seguito la descrizione sintetica delle iniziative più recenti attivate a favore della comunità genovese.


Per conoscere tutti gli altri interventi clicca qui



INDICE

NUOVI CONTRIBUTI EROGATI

Autostrade per l'Italia ha avviato l'erogazione di una nuova tranche di contributi economici a favore di attività commerciali, artigiani ed imprese situate nella cosiddetta Zona Arancione interessata dai cantieri, così come perimetrata dalla struttura Commissariale. L'intervento ha l'obiettivo di supportare le attività commerciali in situazione di sofferenza a causa delle modifiche alla viabilità ordinaria per la realizzazione del nuovo viadotto - in particolare a seguito della chiusura dell'importante strada di collegamento via Fillak - fino al 30 Aprile 2020, data prevista dalla struttura Commissariale per la riapertura di tutte le strade di collegamento tra i Quartieri di Certosa e Sampierdarena.   

Le modalità di erogazione dei contributi - aggiornate alla luce delle condizioni di progressivo miglioramento rispetto alla situazione a valle del 14 agosto - ricalcheranno quelle già impiegate nelle due tranches precedenti, effettuate a partire da settembre 2018 e proseguite fino a metà febbraio 2019. L'importo complessivo stimato e le modalità di definizione dei contributi sono state condivise con la struttura Commissariale.   

Per gestire le richieste di contributo e incontrare di persona imprenditori, commercianti e artigiani interessati, il personale di Autostrade per l'Italia sarà presente presso la scuola Caffaro di via Gaz nelle giornate di martedì 6 e mercoledì 7 agosto.

POLIZZE PER I FIGLI DELLE VITTIME

Grazie ai fondi donati volontariamente dai dipendenti di Autostrade per l'Italia sono state attivate delle polizze assicurative a favore di undici ragazzi minorenni, figli di cinque vittime della tragedia del Ponte Morandi.

Si tratta di polizze a capitale garantito, la cui finalità è assicurare a questi giovani la disponibilità economica necessaria per realizzare il proprio percorso di studi, conseguendo prima il Diploma di Scuole Superiore e, successivamente, la Laurea.

Si tratta, nei fatti, di una vera e propria Borsa di Studio, il cui finanziamento deriva per il 50% dalla contribuzione volontaria di alcuni dipendenti di Autostrade per l'Italia e per il restante 50% da risorse stanziate dell'azienda, il cui CDA ha deciso di duplicare gli importi messi a disposizione autonomamente dai lavoratori.

A favore di ciascun minorenne saranno riconosciuti oltre 40 mila euro, suddivisi equamente per coprire le spese scolastiche necessarie a conseguire il Diploma e, successivamente, per completare gli studi universitari.

Le polizze avranno una durata fino a vent'anni. Sono state inviate dai funzionari di ASPI ai genitori o ai legali rappresentanti dei minorenni, che hanno espresso il consenso alla sottoscrizione.

La scelta di attivare queste polizze nasce dall'iniziativa di un gruppo di lavoratori di ASPI, che la società ha deciso di far propria e di supportare. L'idea è quella di fornire un ulteriore aiuto concreto alla comunità genovese e ad altre famiglie tragicamente toccate dal crollo del ponte, consentendo a bambini e giovani ragazzi di intraprendere e portare a compimento un percorso di studi di qualità.