Le Prime Aree di Servizio

L'Area di Servizio, spazio attrezzato per soddisfare i bisogni di chi affronta un viaggio, nasce con la costruzione dell'Autostrada del Sole. Le compagnie petrolifere e le industrie alimentari più affermate, da Pavesi a Motta ed Alemagna, si alleano e sviluppano le loro attività nei punti individuati dai progettisti dell'Autosole: in genere uno ogni 40 km.

Le Aree di Servizio prendono forma

Le compagnie petrolifere costruiscono edifici che puntano sul design e si affidano a forme e colori immediatamente riconoscibili. Uno standard che si traduce presto in un fabbricato a moduli in grado di variare in funzione del numero dei servizi. La pensilina tende via via a staccarsi dal fabbricato principale e ad assumere dimensioni sempre più ampie, a volte con strutture disposte in una fila di tre o quattro elementi.

Il marchio come protagonista

Le industrie alimentari puntano invece sull'effetto spettacolare. Nel 1958 Mario Pavesi installa il marchio della sua azienda sui due originali edifici a pianta circolare costruiti sulla Milano-Laghi (Villoresi Ovest) e sulla Genova-Serravalle (Giovi Ovest). All'interno dei due locali un grande salone illuminato da pareti a vetro offre al cliente una luce ed un colpo d'occhio sorprendenti.

Il primo ponte sopra l'autostrada

Nel 1959 Pavesi sorprende tutti costruendo sull'Autosole, a Fiorenzuola, il primo ristorante a "ponte" d'Europa: una terrazza panoramica sul traffico che scorre. Il marchio Pavesi stavolta campeggia su due enormi insegne pubblicitarie poste ai lati. Del tutto nuovo anche il menù, che prevede cibi più leggeri in linea con le esigenze dei moderni viaggiatori dell'epoca.

Cantagallo

L'Area di Servizio acquista una dimensione che va aldilà della semplice sosta, diventando un punto di riferimento per chi viaggia. Nel 1961, Motta costruisce a Cantagallo, sull'Autosole, l'edificio a "ponte" più grande d'Europa che ospiterà un ristorante per 200 persone, una pasticceria, un fioraio, un parrucchiere, un ufficio postale, uno sportello bancario, un Ufficio Turistico, uno spazio dedicato ai libri ed ai souvenir. Anche qui le insegne della Motta e della BP, sua alleata, sovrastano la struttura

Le Aree di Servizio a Ponte

Nasce una nuova icona architettonica: il modello a "ponte" che troverà nel giro di un decennio altre repliche, in modo particolare sull'Autostrada del Sole. A quelli di Fiorenzuola e Cantagallo si aggiungeranno i "ponti" di Chianti, Montepulciano e Serravalle in Toscana, di Feronia e Frascati alle porte di Roma. Quello realizzato a Brembo, sulla A4 Torino-Trieste nel 1972, sarà l'ultimo dei 12 edifici a ponte costruiti in tutta la rete autostradale.

Nuovi Servizi per chi viaggia

Gli edifici modulari delle compagnie petrolifere si arricchiranno di nuovi servizi per offrire, specie nelle Aree di Servizio più grandi, un'assistenza sempre più completa: dall'autolavaggio alla vendita di ricambi e accessori per auto, dall'officina per piccole riparazioni alla postazione adibita al soccorso meccanico ed al primo soccorso sanitario

Priorità al cliente in viaggio

A partire dagli anni 80 l'attenzione si concentra sulle esigenze pratiche del cliente, sui consumi che evolvono con il paese e su un'offerta commerciale sempre più mirata.

Un'offerta sempre più variegata

A partire dagli anni 70 le proposte sia nel menù sia per gli altri generi di consumo diventeranno sempre più ampie tanto da trasformare i luoghi di ristoro in piccoli supermercati con un'offerta sempre più variegata.

L'evoluzione delle Aree di Servizio

Attraverso un processo di ammodernamento complessivo delle Aree di Servizio, gli edifici e i loro spazi interni cambiano notevolmente. A Giove Ovest, vicino ad Orte, Il vecchio edificio a palafitta degli anni '60 lascia il posto, nei primi anni 2000, ad una costruzione in cui spiccano, all'esterno, le finiture in legno e, all'interno, l'ampia zona centrale dedicata alla ristorazione.

Le Mall

Negli anni 2000 si afferma la Mall, un nuovo formato commerciale che presenta spesso, come nei due edifici costruiti a La Pioppa nei pressi di Bologna, soluzioni cromatiche esterne innovative. Scopriamo insieme le innovazioni delle Mall.

Novità commerciali

All'interno la Mall offre novità ancora più interessanti: un'offerta che affianca, al bar ed al ristorante, uno spazio dedicato alla gastronomia e, in qualche caso, una zona riservata a marchi commerciali molto noti come Carpisa, e Yamamay. Soprattutto arriva in Area di Servizio Carrefour Express, con un format identico a quello presentato nelle principali città italiane: prodotti selezionati e aperto 7 giorni su 7.

L'offerta gastronomica si amplia...

Ad Arno Ovest, per esempio, il nuovo ristoro valorizza i prodotti tipici del territorio, distribuiti in scaffali e isole secondo un percorso che il cliente sceglie direttamente: "fast", piu' veloce, per uscire, "slow" per i prodotti tipici regionali e "tech" che privilegia elettronica, telefonia, ed altro ancora.

...e il cliente sceglie il suo percorso

Tra le Mall, quella di Villoresi Est, costruita con materiali a basso impatto ambientale, è uno dei modelli più avanzati. La volontà di soddisfare le esigenze di una clientela sempre più diversificata si traduce in un design con due spazi distinti: un percorso "fast" con nuovi concept come Spizzico Bar, ed un percorso "slow" come il ristorante Motta destinato a servizi di ristorazione di qualità con tempi più diluiti.

L'evoluzione della stazione oil

Le stazioni di servizio diventano multi-offerta: da un lato, attraverso il convenience store, si assiste al ritorno all'emporio con un'amplia gamma di servizi e molteplici prodotti in vendita; dall'altro il servizio h 24 trae la sua piena espressione nella modalità self service con format innovativi

Le Green Station

Tra i nuovi servizi per la clientela spiccano le Green Station realizzate a Frascati, alle porte di Roma. Le due stazioni pilota, dedicate ai veicoli elettrici, consentono di ricaricare le batterie anche in modalità ultrarapida. Con il nuovo servizio "Green Station" è possibile ricaricare gratuitamente tutte le tipologie di autovetture elettriche oggi presenti sul mercato. Ma non ci fermiamo qui! Stiamo lavorando per creare la più importante rete di ricarica per veicoli elettrici d'Italia con colonnine che consentono la ricarica in tempi ragionevoli, anche per lunghi viaggi come quelli attraverso l'Italia.