cerca
cerca fino alla data

ASPI: DA RELAZIONE PERITI GIP NESSUNA NOVITA’ E NESSUN NESSO CAUSA-EFFETTO RELATIVO A CROLLO

DA RELAZIONE PERITI GIP NESSUNA NOVITA’ E NESSUN NESSO CAUSA-EFFETTO RELATIVO A CROLLO

Roma, 28 maggio 2019 - La relazione dei periti del GIP deriva esclusivamente dall’osservazione dei resti del viadotto Polcevera effettuata tra il 2 ottobre e il 3 dicembre 2018. I periti evidenziano che i luoghi oggetto di osservazione avevano già subito importanti modificazioni successive al crollo. La relazione non individua in alcun modo un nesso causale tra il crollo e quanto è stato osservato sul campo. Anzi, dimostra che le attività di manutenzione individuate sono la dimostrazione del corretto operato delle competenti strutture territoriali di Aspi, che si sono adoperate per mantenere il ponte in uno stato efficiente, tutelando anche le attività produttive sottostanti attraverso apposite protezioni a rete, come di norma viene fatto per strutture di analoga altezza. Dalla ricostruzione dei periti sul primo quesito del Giudice non emergono dunque elementi di novità. Come noto, le cause del crollo saranno analizzate nel secondo incidente probatorio.