cerca
cerca fino alla data

AUTOSTRADE PER L’ITALIA: LA SOCIETA’ CONTINUERA’ A COLLABORARE PER ACCERTARE LE CAUSE DELL’ACCADUTO

LA SOCIETA’ CONTINUERA’ A COLLABORARE PER ACCERTARE LE CAUSE DELL’ACCADUTO
Roma, lunedì 1 luglio 2019 - Le immagini scioccanti del video del crollo del Ponte Morandi diffuso oggi ci ricordano l‘immane tragedia del 14 agosto, che resterà per sempre nel cuore di tutti.
Il video, che peraltro non inquadra tutti i componenti essenziali del ponte, mostra la cinematica del crollo che potrà essere una delle basi per la ricerca della verità, che fin da subito abbiamo richiesto e perseguito, esplorando tutte le ipotesi.
Ad oggi, sulla base del video e dei parziali risultati del primo incidente probatorio non è possibile – ad opinione degli esperti di Autostrade per l’Italia - affermare che il crollo sia stato determinato dal cedimento dell’attacco degli stralli.
I consulenti di ASPI continueranno a collaborare affinché le cause del crollo vengano accertate, comparando anche le risultanze dei diversi filmati messi a disposizione, che hanno diversi livelli di elaborazione delle immagini rispetto all’originale.