Weather Forecast

Have a look at weather forecasts along the Autostrade per l’Italia network before setting off!

Weather forecast: Thursday 24

Zoom  for more information click below clicca sotto    Print Print Show on the map: Traffic  Routes  Facilities 
All keys »

Legenda Meteo

  • Autostrade per l'Italia Net
  • Sunny
  • Cloudy
  • Overcast
  • Rain
  • Other Concessionaires Net
  • Heavy Shower
  • Storm
  • Snow
  • Fog
powered by Aeronautica Militare Aeronautica militare

North

Nubi compatte sulle aree alpine ed appenniniche, sulle aree di nord est con isolati rovesci o temporali nel corso del pomeriggio. Dalla serata decisa attenuazione della nuvolosita' e fenomeni con schiarite via via sempre piu' ampie. Cielo da poco a parzialmente nuvoloso sulle restanti zone, ma, durante il pomeriggio, sono possibili ulteriori annuvolamenti piu' consistenti e qualche isolato temporale sulle pianure dell'Emilia Romagna e della Lombardia. Dalla sera terminano le precipitazioni e si diradano le nubi con ampi spazi di sereno sulle aree pianeggianti

Center

Cielo generalmente nuvoloso con deboli piogge o rovesci isolati attesi nelle ore pomeridiane su Abruzzo e Marche e sui rilievi appenninici; miglioramento serale con rasserenamenti via via sempre piu' estesi. Cielo sereno o poco nuvoloso sulle restanti regioni e sulla Sardegna con locali nubi a sviluppo diurno nelle zone interne

South

Annuvolamenti sulle regioni peninsulari con associate isolate deboli piogge o locali rovesci nel corso del pomeriggio, dalla sera diminuzione delle nubi e dei fenomeni con schiarite decise dapprima sulla Puglia e poi sulle restanti zone del sud peninsulare. Cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia con qualche addensamento sulla parte settentrionale dell'isola

Temperatures

Minime in leggera flessione sulle regioni ioniche; in tenue rialzo su gran parte del settentrione; senza variazioni di rilievo altrove; massime in lieve calo sul triVeneto; in aumento sul resto del paese, piu' deciso al centro sud

Wind

Deboli dai quadranti settentrionali al centro sud con rinforzi lungo le coste sia tirreniche che adriatiche e sulla parte tirrenica di Calabria e Sicilia; deboli variabili al settentrione

Europe Situation

Sull'Europa e' presente un'area di geopotenziale relativamente alta ma molto livellata con il campo di massa centrato sulla scandinavia, mentre sullo stretto di gibilterra permane un minimo dinamico, alimentato da un ramo secondario del getto polare. Oltre il parallelo 60°n la fascia depressionaria evidenzia un'ondulazione anticiclonica che raggiunge il circolo polare artico. Un'ull sulla bieloRussia gradualmente trasla verso l'Europa centrale, mentre un altro vortice relativo staziona sull'egeo. Per fine scadenza si amplificano i minimi meridionali, con quello occidentale che si sposta sulla penisola iberica, mentre si espande ulteriormente verso n il promontorio africano con associata avvezione di aria subtropicale. A d+1 la spinta anticiclonica atlantica e la contestuale permanenza del promontorio africano determino lo stretching del minimo iberico con connessione anche del disturbo britannico, mentre il vortice egeo trasla sull'anatolia. Nel contempo una nuova saccatura di origine canadese si affaccia sull'oceano, alimentata dal flusso perturbato principale. A d+2 la situazione permane pressoche' stazionaria: promontorio africano sul Mediterraneo centrale, minimo molto allungato tra isole britanniche e penisola iberica e campo barico molto livellato sul restante continente, con valori relativamente alti

Italy Situation

Si sviluppa un promontorio di origine africana sul comparto centromeridionale, con una leggera ondulazione ciclonica su quello settentrionale. Cio' pero' non impedisce a correnti umide ed instabili di scorrere sul territorio, favorendo effetti termoconvettivi sulla dorsale appenninica ma soprattutto sul settore centrorientale del nord; inoltre le deboli correnti nordoccidentali sul basso Tirreno mantengono ancora condizioni da debole stau sulle relative coste calabresi. A d+1 su tutto il paese domina un campo di pressioni alte e livellate, seppur con debolissima instabilita' termoconvettiva attesa a ridosso delle aree montuose, sia alpine ma soprattutto appenniniche centromeridionali. A d+2 si attenuano gli effetti termoconvettivi pomeridiani per un'ulteriore ripresa del geopotenziale, alimentata da un ramo del getto subtropicale

Evolution

Thursday 24: Deboli precipitazioni a prevalente carattere termoconvettivo sui rilievi del triVeneto e della Lombardia, in forma decisamente meno marcata sulla dorsale appenninica, in rapida attenuazione serale

Friday 25: Debolissimi fenomeni termoconvettivi pomeridiani a ridosso della catena alpina orientale e su quella appenninica centromeridionale

Saturday 26: Debolissimi fenomeni termconvettivi pomeridiani a ridosso della catena alpina e localmente su quella appenninica centrale

Trend

Sunday 27: Nubi in rapida intensificazione nella mattinata al settentrione e sulle regioni tirreniche centrali con deboli precipitazioni che risulteranno piu' diffuse e consistenti, ed anche a carattere di rovescio o temporale, tra Piemonte, Lombardia ed Emilia; miglioramento dalla serata. Bel tempo altrove con transito di velature localmente spesse

Monday 28: Rapido peggioramento al centro-nord dapprima con aumento della nuvolosita' e poi con l'arrivo di fenomeni, anche temporaleschi, al settentrione e sul settore Adriatico, risultando temporaneamente di moderata intensita'; cielo sereno o poco nuvoloso al sud