Weather Forecast

Have a look at weather forecasts along the Autostrade per l’Italia network before setting off!

Weather forecast: Saturday 18

Zoom  for more information click below clicca sotto    Print Print Show on the map: Traffic  Routes  Facilities 
All keys »

Legenda Meteo

  • Autostrade per l'Italia Net
  • Sunny
  • Cloudy
  • Overcast
  • Rain
  • Other Concessionaires Net
  • Heavy Shower
  • Storm
  • Snow
  • Fog
powered by Aeronautica Militare Aeronautica militare

North

Iniziali condizioni all'insegna di ampi spazi di sereno, soprattutto su Liguria ed aree pianeggianti e qualche nube in piu' sulle zone alpine occidentali e centrali di confine. In tarda mattinata aumenta la nuvolosita' sulle Alpi con locali rovesci o isolati temporali che si attenueranno verso il tramonto

Center

Nuvolosita' in intensificazione dal Lazio verso il resto del centro peninsulare con locali rovesci o isolati temporali in tarda mattinata-ore pomeridiani su Lazio stesso, zone interne dell'Abruzzo ed Umbria meridionale. Deciso miglioramento dalla sera: cielo molto nuvoloso o coperto sulla Sardegna con piogge diffuse e temporali sparsi che potranno risultare un po' piu' intensi sulla parte centrale e meridionale dell'isola

South

Cielo molto nuvoloso o coperto sulla Sicilia con precipitazioni diffuse in prevalenza temporalesche che tenderanno a persistere per gran parte della giornata risultando localmente ancora intense. Parziale miglioramento solo in tarda serata; nubi in aumento anche al centro peninsulare anche se in un contesto che in mattinata vedra' ampie schiarite su Campania, settentrionale, Molise e Puglia. Attesi rovesci o locali temporali che risulteranno un po' piu' diffusi su Basilicata e zone interne della Campania. Migliora verso sera anche se con locali piogge che tenderanno a persistere sulla Calabria tirrenica

Temperatures

Minime in diminuzione sulla Sicilia e stazionarie altrove; massime in diminuzione al sud e Sicilia; in aumento su Sardegna e regioni di nordovest; senza sostanziali variazioni sul resto del territorio

Wind

Deboli variabili al nord o al piu' di provenienza localmente nordorientale; deboli settentrionali sul resto del paese con rinforzi su Sardegna, Sicilia occidentale, Puglia e coste ioniche della Calabria

Europe Situation

Il flusso perturbato torna a risalire al di sopra del 50°n per l'espansione dell'anticiclone atlantico verso il settore centro-occidentale del continente mentre piu' a sud, sul Mediterraneo centro-occidentale, si delinea una nuova saccatura determinata dal flusso secondario in scorrimento sul bacino e dalla contemporanea presenza di correnti nordorientali in quota in scorrimento retrogrado dalle aree balcaniche. Nel corso della giornata si conferma l'anticiclone sul settore centrale europeo mentre all'interno della saccatura sopra citata si notano deboli transienti amplificati pero' dalla contemporanea presenza sia di nuclei piu' freddi che di anomalie della tropopausa (tda) specie tra baleari e Sardegna e sul Tirreno meridionale. A d+1 si espande ulteriormente l'anticiclone verso il centro Europa mentre stazionari appaiono sia il flusso principale, al di sopra del 50°n, sia i vari transienti all'interno della saccatura mediterranea che risulta decisamente piu' attiva tra Sardegna e regioni italiane del centro-sud. A d+2 poche le variazioni attese: flusso principale atteso sempre immediatamente al di sopra del 50°n e correnti retrograde, in scorrimento lungo il bordo orientale dell'anticiclone sul centro Europa, che continuano ad affluire verso il Mediterraneo centrale con annessa avvezione fredda

Italy Situation

Il flusso secondario e le correnti retrograde generano un minimo complesso tra la Sardegna e le regioni centro-meridionali con annesse evidenti tda sia a ridosso dell'isola che sul Tirreno centro-meridionale. Al settentrione, seppur in un contesto abbastanza lasco, si assiste ad una parziale rimonta del geopotenziale. A d+1 espansione dell'anticiclone atlantico verso le regioni settentrionali e persistenza del minimo, con annessa avvezione fredda, che continua a coinvolgere il settore compreso tra le isole maggiori e il centro-sud. A d+2 persiste l'area anticiclonica al nord mentre, anche se meno marcata, si conferma l'avvezione sulle regioni centro-meridionali di aria piu' fresca da est connessa alle correnti orientali retrograde

Evolution

Saturday 18: Convezione sulle zone alpine con tendenza a sconfinare sul Piemonte centro-meridionale. Attivita' temporalesca gia' al mattino sulla Sardegna tendente ad amplificarsi in tarda mattinata e nel pomeriggio. Nuvolosita' in deciso aumento al centro-sud e Sicilia con temporali soprattutto nelle zone interne ma con tendenza ad interessare anche le zone costiere tirreniche meridionali

Sunday 19: Condizioni che tendono a divenire piu' stabili al nord anche se non mancheranno i consueti annuvolamenti pomeridiani associati a locali temporali sulle aree alpine. Si conferma la nuvolosita' piu' diffusa al centro-sud con fenomeni che sulle regioni peninsulari assumeranno piu' caratteristica ad evoluzione diurna mentre piu' persistenti appariranno sulle due isole maggiori

Monday 20: Locale fenomenologia termoconvettiva sulle Alpi e persistenza del maltempo tra isole maggiori e regioni centro-meridionali specie tirreniche e zone interne. I fenomeni risulteranno persistenti e diffusi, localmente intensi, sulla Sicilia

Trend

Tuesday 21: Situazione che non cambia di molto con temporali pomeridiani in area alpina, nelle zone interne di Sardegna, Lazio ed Abruzzo e delle regioni meridionali. Maltempo invece gia' al primo mattino sulla Sicilia con precipitazioni temporalesche diffuse, localmente intense, che solo in parte si attenueranno durante le ore serali

Wednesday 22: Al nord i consueti annuvolamenti pomeridiani saranno in grado di dar luogo a temporali sparsi sulle Alpi con tendenza ad interessare anche parzialmente le aree pianeggianti comprese tra Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna. Piu' isolati i fenomeni nelle zone interne del centro peninsulare e della Sardegna sempre durante le ore pomeridiane. Al meridione i temporali saranno presenti gia' al mattino su Sicilia e Calabria per poi estendersi alle aree interne di Campania, Basilicata, Puglia e Molise ed attenuarsi verso sera