Weather Forecast

Have a look at weather forecasts along the Autostrade per l’Italia network before setting off!

Weather forecast: Tuesday 23

Wednesday 24
hours:
Zoom  for more information click below clicca sotto    Print Print Show on the map: Traffic  Routes  Facilities 
All keys »

Legenda Meteo

  • Autostrade per l'Italia Net
  • Sunny
  • Cloudy
  • Overcast
  • Rain
  • Other Concessionaires Net
  • Heavy Shower
  • Storm
  • Snow
  • Fog
powered by Aeronautica Militare Aeronautica militare

North

Molto nuvoloso su tutte le regioni con precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio, localmente intense su Liguria, Piemonte, est Veneto e Friuli venezia giulia. In serata parziali schiarite sulla Romagna

Center

Nubi con rovesci sparsi ed isolati temporali piu' frequenti sulle zone tirreniche ed interne. In serata tendenza a generale miglioramento tranne residui addensamenti sulla Toscana, specie sulle aree settentrionali della regione

South

Cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia con locali annuvolamenti sulle aree interne nelle ore piu' calde della giornata; nuvolosita' irregolare con qualche rovescio sulle aree piu' interne delle regioni peninsulari in attenuazione serale; cielo da poco a parzialmente nuvoloso sulle rimanenti zone

Temperatures

Massime in sensibile diminuzione al nord, Sardegna, Toscana e Lazio settentrionale; in aumento altrove, piu' marcato su Sicilia e Calabria; minime in lieve calo su Lazio e Campania settentrionale, stazionarie su Toscana, Umbria e Marche; in aumento sul resto della penisola, specie su Sicilia e Calabria

Wind

Forti di scirocco con raffiche di burrasca sulla Puglia; da moderati a localmente forti dai quadranti meridionali sul resto del centro-sud; moderati orientali sulla pianura padano veneta; da moderati a localmente forti nord orientali sulla Liguria; deboli variabili sul resto del nord; tendenza a generale e graduale attenuazione dell'intensita' dal tardo-pomeriggio/serata

Europe Situation

Il flusso perturbato principale continua a scorrere con una marcata ondulazione in area atlantica delineando una saccatura molto allungata che si protende dalla groenlandia sino al nord della penisola iberica. Da detta saccatura si isolera' un minimo a cui sara' associato un esteso sistema frontale freddo. Sul settore europeo orientale si segnala la presenza di un consolidato campo anticiclonico che blocca la progressione verso levante della saccatura e del minimo costringendo quest'ultimo a risalire di latitudine dal settore delle baleari verso la francia. Nel dettaglio lo scenario sinottico sul nostro paese si evidenzia l'instaurarsi di una curvatura ciclonica su gran parte della penisola evidenziando il veloce transito di un asse che interessera' longitudinalmente l'intero territorio nazionale per poi portarsi a fine scadenza sul settore balcanico. A d+1nuova risalita del geopotenziale con posizionamento di un promontorio e richiamo di aria calda dall'entroterra nord africano, configurazione che, pero', sara' soltanto temporanea a causa dell'approssimarsi del sistema frontale, associato al minimo in risalita verso la normandia, con azione pre-frontale sulle regioni italiane. A d+2 il sistema frontale si portera' piu' decisamente a ridosso dell'arco alpino occidentale senza peraltro provocare ancora alcun particolar effetto se non quello orografico sulla dorsale appenninica e sulle aree alpine per la presenza del campo anticiclonico che, fino a fine scadenza, e' ancora garante di stabilita' atmosferica su gran parte della penisola. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 23 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse su tutte le regioni, al mattino in particolar modo sulla pianura padano veneta, Liguria ed aree alpine occidentali del Piemonte e, successivamente, nel pomeriggio, anche sulle aree settentrionali di quest'ultima regione, della Lombardia, del Veneto e su Friuli venezia giulia. Al centro molte nubi su Sardegna, regioni tirreniche peninsulari ed Umbria, con rovesci e temporali diffusi, localmente intensi sulla Toscana; nubi in aumento anche sulle regioni adriatiche ma con precipitazioni piu' deboli ed a carattere sporadico. Atteso in serata un generale miglioramento salvo locali persistenze su alta Toscana. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia e residua instabilita' al mattino con nuvolosita' irregolare e qualche rovescio sulle aree piu' interne del settore peninsulare in attenuazione pomeridiana. Giorno 24 aprile 2019: al nord giornata ancora all'insegna della nuvolosita' diffusa con precipitazioni associate un po' ovunque, ma meno consistenti in pianura padano veneta, in particolare Emilia Romagna dove non mancheranno parziali schiarite. Nel corso del pomeriggio nuova, ma temporanea, intensificazione delle precipitazioni su Valle d'Aosta e settori settentrionali di Piemonte e Lombardia ed attenuazione sulle altre aree. Velature in transito sulle regioni centrali e qualche addensamento nuvoloso piu' consistente su alta Toscana dove saranno ancora possibili dei rovesci nel corso della mattinata e Sardegna nel corso del pomeriggio con qualche debole rovescio. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree appenniniche. Giorno 25 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso sulle aree alpine con precipitazioni sparse, in estensione alle aree pedemontane centro orientali nel corso del pomeriggio con sconfinamento in pianura; variabilita' sul resto del nord ma con tendenza ad aumento della nuvolosita' a fine giornata. Al centro bel tempo salvo temporanei annuvolamenti al primo mattino su basso Lazio e nel corso del pomeriggio sulla dorsale appenninica dove non si escludono locali rovesci. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia; velature in transito sulle regi

Italy Situation

Ino alle ore 24:00 del 23/04/19: diagnosi sinottica su scenario europeo: il flusso perturbato principale continua a scorrere con una marcata ondulazione in area atlantica delineando una saccatura molto allungata che si protende dalla groenlandia sino al nord della penisola iberica. Da detta saccatura si isolera' un minimo a cui sara' associato un esteso sistema frontale freddo. Sul settore europeo orientale si segnala la presenza di un consolidato campo anticiclonico che blocca la progressione verso levante della saccatura e del minimo costringendo quest'ultimo a risalire di latitudine dal settore delle baleari verso la francia. Nel dettaglio lo scenario sinottico sul nostro paese si evidenzia l'instaurarsi di una curvatura ciclonica su gran parte della penisola evidenziando il veloce transito di un asse che interessera' longitudinalmente l'intero territorio nazionale per poi portarsi a fine scadenza sul settore balcanico. A d+1nuova risalita del geopotenziale con posizionamento di un promontorio e richiamo di aria calda dall'entroterra nord africano, configurazione che, pero', sara' soltanto temporanea a causa dell'approssimarsi del sistema frontale, associato al minimo in risalita verso la normandia, con azione pre-frontale sulle regioni italiane. A d+2 il sistema frontale si portera' piu' decisamente a ridosso dell'arco alpino occidentale senza peraltro provocare ancora alcun particolar effetto se non quello orografico sulla dorsale appenninica e sulle aree alpine per la presenza del campo anticiclonico che, fino a fine scadenza, e' ancora garante di stabilita' atmosferica su gran parte della penisola. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 23 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse su tutte le regioni, al mattino in particolar modo sulla pianura padano veneta, Liguria ed aree alpine occidentali del Piemonte e, successivamente, nel pomeriggio, anche sulle aree settentrionali di quest'ultima regione, della Lombardia, del Veneto e su Friuli venezia giulia. Al centro molte nubi su Sardegna, regioni tirreniche peninsulari ed Umbria, con rovesci e temporali diffusi, localmente intensi sulla Toscana; nubi in aumento anche sulle regioni adriatiche ma con precipitazioni piu' deboli ed a carattere sporadico. Atteso in serata un generale miglioramento salvo locali persistenze su alta Toscana. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia e residua instabilita' al mattino con nuvolosita' irregolare e qualche rovescio sulle aree piu' interne del settore peninsulare in attenuazione pomeridiana. Giorno 24 aprile 2019: al nord giornata ancora all'insegna della nuvolosita' diffusa con precipitazioni associate un po' ovunque, ma meno consistenti in pianura padano veneta, in particolare Emilia Romagna dove non mancheranno parziali schiarite. Nel corso del pomeriggio nuova, ma temporanea, intensificazione delle precipitazioni su Valle d'Aosta e settori settentrionali di Piemonte e Lombardia ed attenuazione sulle altre aree. Velature in transito sulle regioni centrali e qualche addensamento nuvoloso piu' consistente su alta Toscana dove saranno ancora possibili dei rovesci nel corso della mattinata e Sardegna nel corso del pomeriggio con qualche debole rovescio. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree appenniniche. Giorno 25 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso sulle aree alpine con precipitazioni sparse, in estensione alle aree pedemontane centro orientali nel corso del pomeriggio con sconfinamento in pianura; variabilita' sul resto del nord ma con tendenza ad aumento della nuvolosita' a fine giornata. Al centro bel tempo salvo temporanei annuvolamenti al primo mattino su basso Lazio e nel corso del pomeriggio sulla dorsale appenninica dove non si escludono locali rovesci. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia; velature in transito sulle regioni peninsulari salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree

Evolution

Tuesday 23: Alle ore 24:00 del 23/04/19: diagnosi sinottica su scenario europeo: il flusso perturbato principale continua a scorrere con una marcata ondulazione in area atlantica delineando una saccatura molto allungata che si protende dalla groenlandia sino al nord della penisola iberica. Da detta saccatura si isolera' un minimo a cui sara' associato un esteso sistema frontale freddo. Sul settore europeo orientale si segnala la presenza di un consolidato campo anticiclonico che blocca la progressione verso levante della saccatura e del minimo costringendo quest'ultimo a risalire di latitudine dal settore delle baleari verso la francia. Nel dettaglio lo scenario sinottico sul nostro paese si evidenzia l'instaurarsi di una curvatura ciclonica su gran parte della penisola evidenziando il veloce transito di un asse che interessera' longitudinalmente l'intero territorio nazionale per poi portarsi a fine scadenza sul settore balcanico. A d+1nuova risalita del geopotenziale con posizionamento di un promontorio e richiamo di aria calda dall'entroterra nord africano, configurazione che, pero', sara' soltanto temporanea a causa dell'approssimarsi del sistema frontale, associato al minimo in risalita verso la normandia, con azione pre-frontale sulle regioni italiane. A d+2 il sistema frontale si portera' piu' decisamente a ridosso dell'arco alpino occidentale senza peraltro provocare ancora alcun particolar effetto se non quello orografico sulla dorsale appenninica e sulle aree alpine per la presenza del campo anticiclonico che, fino a fine scadenza, e' ancora garante di stabilita' atmosferica su gran parte della penisola. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 23 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse su tutte le regioni, al mattino in particolar modo sulla pianura padano veneta, Liguria ed aree alpine occidentali del Piemonte e, successivamente, nel pomeriggio, anche sulle aree settentrionali di quest'ultima regione, della Lombardia, del Veneto e su Friuli venezia giulia. Al centro molte nubi su Sardegna, regioni tirreniche peninsulari ed Umbria, con rovesci e temporali diffusi, localmente intensi sulla Toscana; nubi in aumento anche sulle regioni adriatiche ma con precipitazioni piu' deboli ed a carattere sporadico. Atteso in serata un generale miglioramento salvo locali persistenze su alta Toscana. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia e residua instabilita' al mattino con nuvolosita' irregolare e qualche rovescio sulle aree piu' interne del settore peninsulare in attenuazione pomeridiana. Giorno 24 aprile 2019: al nord giornata ancora all'insegna della nuvolosita' diffusa con precipitazioni associate un po' ovunque, ma meno consistenti in pianura padano veneta, in particolare Emilia Romagna dove non mancheranno parziali schiarite. Nel corso del pomeriggio nuova, ma temporanea, intensificazione delle precipitazioni su Valle d'Aosta e settori settentrionali di Piemonte e Lombardia ed attenuazione sulle altre aree. Velature in transito sulle regioni centrali e qualche addensamento nuvoloso piu' consistente su alta Toscana dove saranno ancora possibili dei rovesci nel corso della mattinata e Sardegna nel corso del pomeriggio con qualche debole rovescio. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree appenniniche. Giorno 25 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso sulle aree alpine con precipitazioni sparse, in estensione alle aree pedemontane centro orientali nel corso del pomeriggio con sconfinamento in pianura; variabilita' sul resto del nord ma con tendenza ad aumento della nuvolosita' a fine giornata. Al centro bel tempo salvo temporanei annuvolamenti al primo mattino su basso Lazio e nel corso del pomeriggio sulla dorsale appenninica dove non si escludono locali rovesci. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia; velature in transito sulle regioni peninsulari salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree

Wednesday 24: Alle ore 24:00 del 23/04/19: diagnosi sinottica su scenario europeo: il flusso perturbato principale continua a scorrere con una marcata ondulazione in area atlantica delineando una saccatura molto allungata che si protende dalla groenlandia sino al nord della penisola iberica. Da detta saccatura si isolera' un minimo a cui sara' associato un esteso sistema frontale freddo. Sul settore europeo orientale si segnala la presenza di un consolidato campo anticiclonico che blocca la progressione verso levante della saccatura e del minimo costringendo quest'ultimo a risalire di latitudine dal settore delle baleari verso la francia. Nel dettaglio lo scenario sinottico sul nostro paese si evidenzia l'instaurarsi di una curvatura ciclonica su gran parte della penisola evidenziando il veloce transito di un asse che interessera' longitudinalmente l'intero territorio nazionale per poi portarsi a fine scadenza sul settore balcanico. A d+1nuova risalita del geopotenziale con posizionamento di un promontorio e richiamo di aria calda dall'entroterra nord africano, configurazione che, pero', sara' soltanto temporanea a causa dell'approssimarsi del sistema frontale, associato al minimo in risalita verso la normandia, con azione pre-frontale sulle regioni italiane. A d+2 il sistema frontale si portera' piu' decisamente a ridosso dell'arco alpino occidentale senza peraltro provocare ancora alcun particolar effetto se non quello orografico sulla dorsale appenninica e sulle aree alpine per la presenza del campo anticiclonico che, fino a fine scadenza, e' ancora garante di stabilita' atmosferica su gran parte della penisola. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 23 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse su tutte le regioni, al mattino in particolar modo sulla pianura padano veneta, Liguria ed aree alpine occidentali del Piemonte e, successivamente, nel pomeriggio, anche sulle aree settentrionali di quest'ultima regione, della Lombardia, del Veneto e su Friuli venezia giulia. Al centro molte nubi su Sardegna, regioni tirreniche peninsulari ed Umbria, con rovesci e temporali diffusi, localmente intensi sulla Toscana; nubi in aumento anche sulle regioni adriatiche ma con precipitazioni piu' deboli ed a carattere sporadico. Atteso in serata un generale miglioramento salvo locali persistenze su alta Toscana. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia e residua instabilita' al mattino con nuvolosita' irregolare e qualche rovescio sulle aree piu' interne del settore peninsulare in attenuazione pomeridiana. Giorno 24 aprile 2019: al nord giornata ancora all'insegna della nuvolosita' diffusa con precipitazioni associate un po' ovunque, ma meno consistenti in pianura padano veneta, in particolare Emilia Romagna dove non mancheranno parziali schiarite. Nel corso del pomeriggio nuova, ma temporanea, intensificazione delle precipitazioni su Valle d'Aosta e settori settentrionali di Piemonte e Lombardia ed attenuazione sulle altre aree. Velature in transito sulle regioni centrali e qualche addensamento nuvoloso piu' consistente su alta Toscana dove saranno ancora possibili dei rovesci nel corso della mattinata e Sardegna nel corso del pomeriggio con qualche debole rovescio. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree appenniniche. Giorno 25 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso sulle aree alpine con precipitazioni sparse, in estensione alle aree pedemontane centro orientali nel corso del pomeriggio con sconfinamento in pianura; variabilita' sul resto del nord ma con tendenza ad aumento della nuvolosita' a fine giornata. Al centro bel tempo salvo temporanei annuvolamenti al primo mattino su basso Lazio e nel corso del pomeriggio sulla dorsale appenninica dove non si escludono locali rovesci. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia; velature in transito sulle regioni peninsulari salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree

Thursday 25: Alle ore 24:00 del 23/04/19: diagnosi sinottica su scenario europeo: il flusso perturbato principale continua a scorrere con una marcata ondulazione in area atlantica delineando una saccatura molto allungata che si protende dalla groenlandia sino al nord della penisola iberica. Da detta saccatura si isolera' un minimo a cui sara' associato un esteso sistema frontale freddo. Sul settore europeo orientale si segnala la presenza di un consolidato campo anticiclonico che blocca la progressione verso levante della saccatura e del minimo costringendo quest'ultimo a risalire di latitudine dal settore delle baleari verso la francia. Nel dettaglio lo scenario sinottico sul nostro paese si evidenzia l'instaurarsi di una curvatura ciclonica su gran parte della penisola evidenziando il veloce transito di un asse che interessera' longitudinalmente l'intero territorio nazionale per poi portarsi a fine scadenza sul settore balcanico. A d+1nuova risalita del geopotenziale con posizionamento di un promontorio e richiamo di aria calda dall'entroterra nord africano, configurazione che, pero', sara' soltanto temporanea a causa dell'approssimarsi del sistema frontale, associato al minimo in risalita verso la normandia, con azione pre-frontale sulle regioni italiane. A d+2 il sistema frontale si portera' piu' decisamente a ridosso dell'arco alpino occidentale senza peraltro provocare ancora alcun particolar effetto se non quello orografico sulla dorsale appenninica e sulle aree alpine per la presenza del campo anticiclonico che, fino a fine scadenza, e' ancora garante di stabilita' atmosferica su gran parte della penisola. Previsioni su area nazionale per le prossime 72 ore: giorno 23 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse su tutte le regioni, al mattino in particolar modo sulla pianura padano veneta, Liguria ed aree alpine occidentali del Piemonte e, successivamente, nel pomeriggio, anche sulle aree settentrionali di quest'ultima regione, della Lombardia, del Veneto e su Friuli venezia giulia. Al centro molte nubi su Sardegna, regioni tirreniche peninsulari ed Umbria, con rovesci e temporali diffusi, localmente intensi sulla Toscana; nubi in aumento anche sulle regioni adriatiche ma con precipitazioni piu' deboli ed a carattere sporadico. Atteso in serata un generale miglioramento salvo locali persistenze su alta Toscana. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia e residua instabilita' al mattino con nuvolosita' irregolare e qualche rovescio sulle aree piu' interne del settore peninsulare in attenuazione pomeridiana. Giorno 24 aprile 2019: al nord giornata ancora all'insegna della nuvolosita' diffusa con precipitazioni associate un po' ovunque, ma meno consistenti in pianura padano veneta, in particolare Emilia Romagna dove non mancheranno parziali schiarite. Nel corso del pomeriggio nuova, ma temporanea, intensificazione delle precipitazioni su Valle d'Aosta e settori settentrionali di Piemonte e Lombardia ed attenuazione sulle altre aree. Velature in transito sulle regioni centrali e qualche addensamento nuvoloso piu' consistente su alta Toscana dove saranno ancora possibili dei rovesci nel corso della mattinata e Sardegna nel corso del pomeriggio con qualche debole rovescio. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree appenniniche. Giorno 25 aprile 2019: al nord cielo molto nuvoloso sulle aree alpine con precipitazioni sparse, in estensione alle aree pedemontane centro orientali nel corso del pomeriggio con sconfinamento in pianura; variabilita' sul resto del nord ma con tendenza ad aumento della nuvolosita' a fine giornata. Al centro bel tempo salvo temporanei annuvolamenti al primo mattino su basso Lazio e nel corso del pomeriggio sulla dorsale appenninica dove non si escludono locali rovesci. Al sud cielo sereno o poco nuvoloso sulla Sicilia; velature in transito sulle regioni peninsulari salvo qualche nube localmente piu' compatta sulle aree appe

Trend

Friday 26: Nuovo peggioramento sulle regioni settentrionali da ovest verso est con nubi diffuse e fenomeni associati che, nel corso del pomeriggio, si estenderanno parzialmente anche alle regioni centrali. Poche nubi al sud con qualche locale annuvolamento a ridosso delle aree appenniniche

Saturday 27: Qualche residuo fenomeno al primo mattino al nord est e lungo il settore tirrenico meridionale. Seguiranno ampi rasserenanti un po' ovunque ad eccezione delle aree appenniniche centrali nel corso del pomeriggio dove si potranno avere sporadici piovaschi