Previsioni Meteo

Consulta le previsioni meteorologiche prima di metterti in viaggio!

Previsioni meteo per venerdì 20

venerdì 20
fascia oraria:
Zoom  per altre informazioni clicca qui sotto clicca sotto    Stampa Stampa Vedi sulla stessa mappa: Traffico  Pedaggi  Servizi 
Legenda completa »

Legenda Meteo

  • Rete Autostrade per l'Italia
  • Sereno
  • Nuvoloso
  • Coperto
  • Pioggia
  • Rete Altre Concessionarie
  • Rovesci
  • Temporale
  • Neve
  • Nebbia
A cura dell'Aeronautica Militare Aeronautica militare

Nord

Cielo sereno sul settore salvo isolati addensamenti pomeridiani sul settore alpino

Centro

Cielo sereno o poco nuvoloso sul settore peninsulare, ma durante il pomeriggio aumentano le nubi sulle cime appenniniche abruzzesi e su rilevi e zone interne del Lazio centro-meridionale. Generalmente nuvoloso nel pomeriggio sulla Sardegna con possibilita' di isolati rovesci o temporali; nubi e fenomeni si dissolveranno in serata

Sud

Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sul settore, ma nel pomeriggio sui rilievi del cilento, lucania, Calabria e Sicilia si svilupperanno nubi cumuliformi e saranno possibili temporanee manifestazioni temporalesche, i fenomeni e le nubi si diraderanno dalla sera

Temperature

Stazionarie o, al piu', in lieve aumento

Venti

Deboli dai quadranti settentrionali con locali rinforzi su Toscana, Liguria, Molise, Puglia e Calabria ionica

Situazione in Europa

Una robusta area anticiclonica continua a dominare il comparto centrale europeo spingendosi a n fino alla penisola scandinava ed a s fino alle regioni centrosettentrionali italiane. Sul restante scenario persistono due ampie aree depressioni, la prima delle quali, quella islandese, si allunga fino a lambire le coste marocchine dove si evidenzia un cut-off in fase molto avanzata; la seconda invece dalla siberia si estende fino alla turchia. In tale contesto il flusso principale si affaccia sull'atlantico con componente meridiana per poi risultare fortemente ondulato: un ramo secondario va ad alimentare il cut-off oceanico. Durante la giornata, per effetto della spinta del nuovo promontorio atlantico e per il blocco anticiclonico europeo, il cut-off termina la sua evoluzione, risultando sempre confinato nelle immediate vicinanze delle coste marocchino-portoghesi; nel contempo il centro di massa subisce un tilting dell'asse settentrionale che si orienta verso ne, premendo sulla saccatura che a sua volta accusa un deciso stretching allungandosi sul Mediterraneo orientale. A d+1 il bordo settentrionale dell'anticiclone europeo cede per l'approfondimento per una ciclogenesi locale come anche un nuovo minimo si avvicina alle coste irlandesi, mentre il cut-off atlantico permane stazionario a lambire il portogallo e le coste marocchine; la pressione sempre maggiore del campo di massa sulla saccatura orientale ne favorisce ulteriormente il suo stretching. Nel complesso si assiste ad una diminuzione del campo barico sull'Europa settentrionale. A d+2 a causa dello sviluppo della nuova saccatura islandese e del vortice russo si determina un promontorio interciclonico con asse estendentesi in area baltica, mentre cede il campo anticiclonico piu' a s, causando un forte allascamento del gradente barico sull'Europa centromeridionale. Si rafforza cosi' una tda che evolve in minimo centrato sulla Sicilia ed interessante anche parte del settore ionico

Situazione in Italia

Continua la permanenza dell'area anticiclonica su gran parte del paese, con conseguenti condizioni di generale stabilita'; solo le due isole maggiori continuano a risentire della presenza di un ull isolato di origine algerino-tunisina che continua a permanere attivo. A d+1 persistenza dell'anticiclone al centro-nord e del minimo relativo tra le isole maggiori ed il nord Africa, in lieve approfondimento pomeridiano. A d+2 si espande leggermente il minimo su Sicilia e Ionio, andando ad interessare con dell'instabilita' pomeridiana anche il settore appenninico centromeridionale; sul resto dell'Italia permangono valori pressori piu' alti, seppur con gradiente molto lasco

Evoluzione

venerdì 20: Instabilita' pomeridiana con precipitazioni convettive sulle due isole maggiori, soprattutto sulla Sardegna, ed in forma piu' localizzata sulla Calabria. Residui venti moderati settentrionali tra Puglia e coste ioniche della Calabria

sabato 21: Instabilita' pomeridiana con precipitazioni convettive sulle due isole maggiori ed in forma piu' localizzata sulla Calabria

domenica 22: Precipitazioni termoconvettive durante le ore centrali della giornata sulle due isole maggiori, sulla Calabria e ed in forma piu' attenuata e localizzata sul settore appenninico centromeridionale

Tendenza

lunedì 23: Nubi in intensificazione al nord dalla tarda mattinata con locali rovesci o temporali in successivo allontanamento dal settore occidentale e solo durante la notte anche dalle restanti zone; cielo sereno o poco nuvoloso sul restante territorio, con annuvolamenti serali piu' consistenti sul versante tirrenico meridionale

martedì 24: Condizioni di bel tempo un po' ovunque salvo annuvolamenti sull'Emilia-Romagna e velature estese al centro-sud in decisa attenuazione serale